Partita la missione Paulinho

I vertici del Corinthians hanno confermato la presenza in Brasile dei dirigenti nerazzurri per l’avvio della trattativa Paulinho. Il club brasiliano vuole ottimizzare al massimo la cessione, cercando di ricavarne il più possibile, sono da cogliere in questo senso le ultime dichiarazioni dei dirigenti del Timao:” il fatto che siano venuti a chiedercelo non significa che lo cediamo”.

In realtà non si sa quanto queste parole siano frutto di un bluff atto ad alzare il prezzo del cartellino o di una vera intenzione di trattenere il giocatore, a sensazione però, sembra proprio che davanti ad un’offerta soddisfacente, Paulinho parta eccome.

Moratti, dal canto suo, ha già tenuto a precisare che il centrocampista brasiliano può interessare ma a patto che le cifre rimangano le stesse di qualche tempo fa, come a dire: se doveste giocare al rialzo io non ci sto”
Intanto è stato inviato in Brasile anche Calenda, emissario interista per il sud america che pare avere un ottimo rapporto con Bertolucci, nuovo procuratore di Paulinho. Il tempo stringe e le possibilità che la trattativa si concluda positivamente a favore dell’Inter non sono tantissime.