Pagelle Verona-Inter 1-2 : Perisic risolve una partita complicata

Handanovic: 5,5 – Precipitoso nell’uscita che causa il rigore su Cerci. Per il resto non deve compiere nessuna parata. AVVENTATO

D’Ambrosio: 5 – Da un suo rinvio sbilenco nasce l’azione del rigore. Poco propositivo sulla fascia rispetto alle precedenti partite. SVAGATO

Skriniar: 7 – Non va mai in sofferenza e guida con lucidità la retroguardia nerazzurra. GRANITICO

Miranda: 6,5 – Un passo avanti rispetto alle ultime prestazioni. Gestisce bene gli attacchi finali del Verona senza patemi. LUCIDO

Nagatomo: 6 – Parte male facendosi beffare da una finta di Romulo dopo pochi minuti. Cresce alla distanza ed effettua buone chiusure difensive. CONCENTRATO

Gagliardini: 5,5 – Alterna buone cose ad errori in fase di impostazione. Quando ha la palla al piede non gioca con la necessaria tranquillità. AGITATO

Vecino: 6,5 – Prezioso in entrambe le fasi di gioco, concreto in quella di copertura e pericoloso in quella di attacco. Centrocampista tuttofare. COMPLETO

Candreva: 6,5 – Disegna una parabola perfetta per Borja Valero. Sulla destra non fa mai mancare il suo apporto. PREZIOSO

Borja Valero: 7 ( migliore in campo) – Gioca moltissimi palloni trovando spazio tra le due linee. Perfetto inserimento senza palla in occasione del suo primo gol con la maglia dell’Inter. Nella ripresa la fatica si fa sentire e cala vistosamente. ESSENZIALE

Perisic: 6,5 – Riscatta una prestazione tutt’altro che esaltante con un bolide di destro che vale i tre punti. DECISIVO

Icardi: 5 – Nel primo tempo arretra fino a metà campo per trovare palloni giocabili, nel secondo dopo pochi minuti spara alto una conclusione dal limite per poi sparire dal campo. IMPALPABILE

Brozovic: 5,5 – Prima a destra al posto di Candreva e poi trequartista. Non incide minimamente sul match. ANONIMO

Cancelo: sv

Eder: sv

Spalletti: 6,5 – Quella vista al Bentegodi non è stata una bella Inter ma nel momento di difficoltà dopo il pareggio ha dimostrato di avere  la cattiveria delle grandi squadre ed ha agguantato il bottino pieno. CINICO

Litografo/grafico, ama l’Inter dall’età di 6 anni. Non si perde una partita, tv o stadio, da quasi 20 anni. Tifoso interista al 101% anche se certe volte molto critico verso le scelte della società.

CONDIVIDI