Pagelle stagione 2013/14 – Il centrocampo: Kovacic il futuro, Guarin una delusione!

Pagelle-KovacicCambiasso: 6 – Dove non arriva più con il fisico usa l’esperienza e l’acume tattico. Non è il giocatore ammirato gli anni precedenti  dove eccelleva con i suoi pericolosi inserimenti senza palla in avanti ma è sempre tecnicamente utile soprattutto in fase di interdizione. INTELLIGENTE

Kovacic: 6,5 (Il migliore) – La stagione è nettamente divisa in 2 : un pessimo inizio di stagione , dove per colpa anche del suo scarso e discontinuo utilizzo, non incide in nessun modo sembrando un corpo estraneo alla squadra ed un ottimo finale ,dove una volta trovata una maglia da titolare e relativa fiducia,  ha espresso un ottimo gioco prendendo sulle spalle la manovra dei suoi. Se riuscirà a trovare una certa continuità sarà il punto fermo del centrocampo nero azzurro. PROSPETTO

Alvarez: 5,5 – Ad inizio stagione sembrava essere l’anno del riscatto risultando  più volte il migliore in campo deliziando i tifosi con giocate di alta qualità e personalità ma purtroppo l’ incantesimo finisce ben presto e le sue prestazioni calano sensibilmente rendendosi, per assurdo, più utile in fase di copertura che in quella di proposizione. AFFIEVOLITO

Guarin: 4 – Qualche lampo isolato (gol in rovesciata con il Torino) in un grigiore assoluto. Sempre la giocata sbagliata nel momento sbagliato, tiri che raramente inquadrano lo specchio della porta, palle perse in quantità industriale e superficialità nello stare in campo. Serve altro per descrivere la stagione del colombiano? IMBARAZZANTE

Kuzmanovic: 4,5 – Lento da far paura, visione del gioco nullo, tecnicamente inadatto. Quando viene schierato si limita al passaggio ad un metro al compagno più vicino e se il ritmo della partita sale vaga per il campo senza una meta ben precisa. SCARSO

Taider: 5 – Le prime partite dimostra di aver buona personalità e gamba per poter giocare a certi livelli ma dopo alcune partite sottotono sparisce dal radar di mister Mazzarri e viene utilizzato solo con il contagocce. Il giocatore risente di questo accantonamento e non rende più al meglio concludendo la stagione in modo anonimo. TAGLIATO

Hernanes: 6 – Non è mai facile arrivare a Gennaio ed inserirsi subito nei meccanismi di un gruppo ed infatti il giocatore brasiliano fa fatica ad imporsi sia per problemini fisici e sia perchè Mazzarri lo schiera in un ruolo diverso da quello coperto nella Lazio. Si accende a tratti, giustificando solo in parte lo sforzo economico di Thoir. OPACO

Mudingayi: sv – Dieci minuti in campionato e due presenze in Coppa Italia. ROTTO

Mariga: sv – Lo si è visto solo in allenamento. DESAPARECIDO