Pagelle Sampdoria-Inter (1-0): Risultato bugiardo, l’Inter domina il gioco ma ha mal di gol

Handanovic: 5,5 – Una sola parata nel primo tempo. La punizione di Eder è una saetta, ma Samir non copre bene il suo palo. FULMINATO

D’Ambrosio: 5,5 – Di fronte ha Samuel Eto’o, e sfido chiunque a dire che sia un cliente facile. Lui spinge con continuità è difende con ordine. Si prende un ammonizione per aver abbattuto Soriano, per fortuna. CONTINUO

Ranocchia: 6,5 – A inizio primo tempo, Muriel gli fa un sombrero, e lo stesso colombiano gli fa rischiare un ammonizione. Stasera è attento e preciso nelle chiusure. RITROVATO

Vidic: 6 – Tanta grinta. L’intervento duro su Muriel che gli fa prendere ammonizione e squalifica non può farlo scendere sotto la sufficienza. Dove non arriva con la velocità lo fa con il fisico. La difesa con lui in campo sembra più solida. MACHO

Juan Jesus: 5,5 – Forse leggermente meglio sulla fascia che accanto a Ranocchia. Inizialmente spinge, ma non sempre è incisivo. Col passare dei minuti, cala. ESPERIMENTO

Guarin: 6 – Tanta grinta, muscoli e corsa. Nel primo tempo si notano diversi errori di appoggio, cresce nella ripresa creando diversi pericoli a Viviano. LUNATICO

Medel: 6,5 – Solita gara di quantità. Insostituibile davanti alla difesa recupera una quantità infinita di palloni e si prende anche la responsabilità di impostare. Il sombrero a Obiang gli fa prendere gli applausi. TUTTI ZITTI

Brozovic: 6 – Contribuisce all’ordine del centrocampo nerazzurro e ha buona predisposizione al palleggio. Offre soluzione di passaggio ai compagni, ma i suoi standard sono ancora leggermente al di sotto di quelli che ci si aspetta. ATTESO CON ANSIA

Shaqiri: 6,5 – Crea continui pericoli svariando su tutto il fronte d’attacco, e pensare che è infortunato. Offre grandi spunti per i compagni ed è imprendibile sulla corsa. Cala nella ripresa ma è sempre presente. PREZIOSISSIMO

Icardi: 6,5 (migliore in campo) – La porta l’ha sempre vista bene, ma in pochi mesi con mancini è cresciuta esponenzialmente l’intelligenza tattica e la disponibilità al sacrificio. Fa ottimi i movimenti a servizio dei compagni e si smarca con facilità. Scarica un capolavoro sulla traversa. CAMPIONE

Podolski: 4,5 – Nel ruolo di seconda punta, quello dove dovrebbe trovarsi meglio, latita per tutto il primo tempo. Nella ripresa si fa vedere con un tiro potente che finisce a lato e poco più. FANTASMA

Palacio: 6 – Dimostra ancora di essere in buona forma fisica, ma 20 minuti sono pochi per poter lasciare il segno. UTILE

Camara: SV – Non suda nemmeno.

Mancini: 6 – L’emergenza lo costringe a mette Juan Jesus a sinistra, ed anche se l’esperimento è riuscito a metà, la conseguente coppia centrale Vidic-Ranocchia è solidissima. Il primo tempo è equilibrato, nella ripresa l’Inter domina, impone il gioco e costruisce diverse occasioni giocando palla a terra. Ancora poche le conclusioni. Ma la sconfitta, stasera, davvero non ci sta. A TESTA ALTA