Pagelle Napoli-Inter (2-1): Grande cuore e tanta sfortuna

Handanovic: 6,5 – Trafitto da due destri imprendibili di Higuain , tiene vivo il risultato negando la tripletta all’argentino con un buon intervento. INCOLPEVOLE

D’Ambrosio: 6 – Troppo timido nel primo tempo dove subisce passivamente Insigne e Ghoulam, nella ripresa prende coraggio e spinge con continuità. VIVO

Miranda: 6 – Contro il Gonzalo Higuain di questa sera fa quello che può . Solo Reina ed il palo gli negano il gol del clamoroso pareggio. SFORTUNATO

Murillo: 5,5 – Il primo gol partenopeo nasce da un suo rinvio errato. Purtroppo per lui è uno degli episodi che hanno deciso il match. IMPRECISO

Nagatomo: 4 – Si può parlare della prima ammonizione dubbia ma un giocatore già ammonito non può entrare in quel modo in una zona di campo ininfluente. SCIAGURATO

Guarin: 4,5– Lo si vede solo per una conclusione fuori. Per il resto un giocatore nullo, fastidioso ed inconcludente. FANTASMA

Brozovic: 6,5 – Corre anche per uno spento Guarin risultando l’uomo ovunque del centrocampo interista scegliendo sempre la giocata migliore. INESAURIBILE

Medel: 5,5 – Quasi in marcatura a uomo su Jorginho fa fatica a tenere il passo dei centrocampisti avversari quando partono in velocità. IMBOTTIGLIATO

Ljajic: 7,5 (migliore in campo) – Unisce alla sua ottima tecnica anche tanta sostanza. Oltre a sacrificarsi in compiti di copertura, segna un bellissimo gol ed è un pericolo costante per la difesa napoletana. In questo momento uomo più in forma della rosa. BRILLANTE

Icardi: 4,5 – Cammina quarantacinque minuti per il campo aspettando la palla comodissima tra i piedi. Giustamente Mancini lo toglie. SVOGLIATO

Perisic: 6 – Parte malissimo con cross sballati e palle perse malamente.Meglio nella ripresa quando con la squadra in dieci macina chilometri sulla fascia. DIESEL

Telles: 6 – Tiene bene la sua fascia sia in termini difensivi che in quelli di sovrapposizioni. DILIGENTE

Biabany: 6,5 – Entra bene in partita e mette più volte in difficoltà i diretti avversari. Il cross pennellato per Miranda avrebbe meritato miglior sorte. PIMPANTE

Jovetic: 6 – Entra nel finale e solo la sfortuna (palo clamoroso) gli nega il gol del clamoroso e meritato pareggio. AFFRANTO

Mancini: 6,5 – Nonostante la sconfitta esce dal San Paolo con molte più certezze di prima. La squadra oltre aver lottato tutta insieme, ha dimostrato che può produrre un buon calcio.  Nel frattempo deve risolvere al più presto il problema Icardi (bravo e coraggioso a sostituirlo) ed evitare di fare giocare alcuni giocatori più dannosi che utili (Guarin e Nagatomo). FIDUCIOSO