Pagelle Napoli-Inter (1-0): Ranocchia SCANDALOSO

Carrizo: 6 – A parte una sbavatura sul tiro di Hamsik che poteva costare cara non fa rimpiangere Handanovic. Non può nulla sul gol. INCOLPEVOLE

Santon: 6 – Considerando che arrivava da un lungo infortunio e che aveva solo un allenamento con la squadra gioca una partita diligente. BENTORNATO

Juan Jesus: 6 –  Qualche errore qua e la soprattutto quando vuole impostare.Sulla pura fase difensiva non commette errori eclatanti. ATTENTO

Ranocchia: 2 – Molle, distratto nei contrasti e quell’errore da dilettante che regala la vittoria al Napoli. SCANDALOSO

Nagatomo: 5,5 – Attento in difesa ma commette troppi errori in fase di spinta. IMPRECISO

Medel: 5,5 – Sempre presente quando deve “mordere” le caviglie degli avversari, utile come recupera palloni ma dimostra tutti i suoli limiti tecnici se deve creare gioco. ROZZO

Brozovic: 6,5 (migliore in campo) – Buona personalità, piedi discreti e bravo a cercare sempre la giocata più utile senza mai strafare evitando di provare azioni fini a se stesse. DILIGENTE

Shaqiri; 5,5 – Non va oltre a qualche spunto pericoloso. Da lui bisognerebbe aspettarsi qualcosa di più ma non è sempre facile predicare nel deserto. INCOMPRESO

Hernanes: 5 – Quando gli arriva la palla rallenta troppo il gioco. Lo si nota solo per qualche tiro sballato e per il suo marchio di fabbrica: doppio passo da fermo. PIANTATO

Icardi: 5,5 – Toccherà pochi palloni ma dai suoi piedi nascono le azioni più pericolose. Nel primo tempo colpisce il palo, nella ripresa smarca Puskas con un geniale colpo di tacco. Quando imparerà a giocare anche per la squadra eseguendo tutto quello che gli chiede il mister diventerà un bomber indiscusso. INDISCIPLINATO

Puscas: 5 – Nel primo tempo non entra mai in partita. Un po’ meglio nella ripresa quando con uno spunto impegna il portiere avversario. EMOZIONATO

Guarin: 5 – Entra creando la solita confusione tra bocce perse, tiri fuori bersaglio e corse a vuoto. INCONCLUDENTE

Dodò: sv

Mancini: 6 – In avanti la squadra fa fatica a creare gioco e concludere in porta ma complessivamente non demerita  giocandesola praticamente alla pari con il Napoli ed uscendo sconfitta solo per un errore personale di un giocatore. CALIMERO