Pagelle Inter-Sampdoria (3-1): 3 punti per la corsa al terzo posto

Handanovic: 6 – Trafitto da Quagliarella solo a partita ormai finita per il resto è sempre attento. CONCENTRATO

D’Ambrosio: 6,5 – Oltre a realizzare un gol importante in un momento delicato per l’intera squadra il suo apporto soprattutto in fase di spinta non viene mai a mancare. EFFICACE

Miranda: 6,5 – Quagliarella lo mette in difficoltà e deve sudare le classiche sette camicie per contenerlo. Nella ripresa trova il gol che chiude di fatto la partita. IMPEGNATO

Murillo: 6 – Qualche sbavatura in difesa, confeziona l’assist di testa per il gol che sblocca la partita. TITUBANTE

Nagatomo: 6 – Più attento alla fase difensiva che a quella offensiva tiene bene la posizione. DILIGENTE

Biabany: 6,5 – Vince il duello in velocità con Dodo facendo bene entrambi le fasi sulla fascia di competenza. PEPERINO

Melo: 6,5 – Partita di corsa e sostanza, si rende utile in fase di interdizione e cerca sempre la giocata più semplice. SOLDATINO

Brozovic: 5,5 – La sua prestazione non è sempre costante e come dice mister Mancini in alcune fasi della partita tende a perdere la posizione ed il giusto equilibro in mezzo al campo. Può e deve migliorare. SVAGATO

Perisic: 5,5 – Si sacrifica in difesa ma in attacco si dovrebbe fare vedere di più. Il guardalinee lo ferma ingiustamente per un fuorigioco negandogli una ghiotta occasione da gol. SOMMESSO

Eder: 5,5 – Corre e si da molto da fare ma è ancora troppo sotto tono ed anche stasera non trova mai la conclusione in porta. OPACO

Icardi: 7 (migliore in campo) – Arretra spesso a centrocampo per giocare di sponda con i compagni e quando gli arriva la conclusione giusta non sbaglia. Con questo sono 11 gol su 19 tiri nello specchio della porta. CECCHINO

Ljajic: 5,5 – Incide poco e nulla sull’andamento della partita. EVANESCENTE

Gnoukori: sv

Jovetic: sv

Mancini: 6,5 – Si affida al 4-4-2 per trovare maggiore equilibro dato che stasera la cosa più importante era trovare i 3 punti.
Specie nelle azioni da palla inattiva la squadra sembra aver ritrovato la giusta concentrazione. PRAGMATICO