Pagelle Inter-Roma (2-1): Hernanes sente aria di “derby”

Handanovic: 6 – Non particolarmente impegnato per tutta la partita viene trafitto incolpevolmente dal fendente di Nainggolan. QUIETO

D’Ambrosio: 6 – Si limita al compitino senza mai rendersi pericoloso in avanti. TIMIDO

Ranocchia: 4,5 – Il gol e le poche azioni pericolose della Roma nascono da delle sue disattenzioni. PERICOLOSO

Vidic: 6,5 – Vera colonna della difesa non sbaglia un intervento mettendo la museruola a chiunque passi dalle sua parti. GRANITICO

Juan Jesus: 6 – Partita di grande sostanza riesce a contenere al meglio Gervinho mentre soffre maggiormente Ibarbo. Ma nel complesso se la cava . DILIGENTE

Guarin: 5,5 – Poche le giocate decisive e molte le pause che si prende durante la partita. Sembra essere tornato quel giocatore discontinuo visto nella gestione Mazzarri. SOTTOTONO

Brozovic: 5,5 – Tiene troppo il pallone rallentando il gioco e prova giocate fini a se stesse. APPANNATO

Gnoukouri: 6,5 – Riconfermato titolare non tradisce la fiducia di Mancini. Dimostra tanta personalità alternando il fioretto (vedi sombrero ai danni di De Rossi) e sciabola (fallo tattico e deciso per fermare una ripartenza avversaria). GAGLIARDO

Hernanes: 7 (migliore in campo) – Sblocca la partita con una gemma di sinistro e si dimostra di gran lunga il centrocampista più pericoloso. BRILLANTE

Palacio: 6,5 – Corre tantissimo sacrificandosi per la squadra anche se questo lo porta a non arrivare sempre lucido in area di rigore. Ma il suo lavoro ed impegno non si discutono. GENEROSO

Icardi: 7 – Ha la capacità di non abbattersi per le precedenti occasioni sprecate ed a 2 minuti dalla fine con un movimento da centravanti di razza anticipa Manolas ed infila De Sanctis regalando la vittoria ai suoi. IMPLACABILE

Kovacic: 6,5 – Entra con la cattiveria giusta ed il recupero su Iturbe è la fotografia del suo atteggiamento. Se avesse sempre questa mentalità il posto da titolare sarebbe garantito. GRINTOSO

Podolski: 6+ – Combina di più in questi 4 minuti che in tutte le altre partite messe insieme. Regala l’assist vincente ad Icardi e sul finale rischia anche di trovare il suo primo gol in maglia nero azzurra. VIVO

Shaqiri: sv

Mancini: 6,5 – Premiata la sua voglia di vincere a tutti i costi questa partita. Al fischio finale sono in campo contemporaneamente tre attaccanti e tre centrocampisti con predisposizione offensiva. CORAGGIOSO