Pagelle Inter–Qarabag (2-0): bellissimi i gol di D’Ambrosio e Icardi, ma che fatica.

D'Ambrosio-Inter-Qarabaq
D’Ambrosio-Inter-Qarabaq

Carrizo: 6 – Rischia più sui retropassaggi che sui tiri del Qarabag; nella ripresa Juan Jesus gli fa rovesciare il Mojito rischiando l’autorete. VAMOS A LA PLAYA.

Andreolli: 5,5 – Estremamente timido in difesa riesce a fare peggio se prova ad impostare. SOFFERENTE.

Ranocchia: 6,5 – La fascia di Capitano sembra averlo trasformato. Rinfrancato dal non essere stato presente alla disfatta di qualche giorno fa, è preciso su tutti gli anticipi. Tutti in piedi per la sua chiusura in rovesciata. CONDOTTIERO.

Juan Jesus: 5,5 – Soffre più del solito le iniziative degli avversari. Travolge l’allenatore azero e ritarda la ripresa del gioco prendendosi un giallo. Si becca con i tifosi dopo aver cercato di far male a Carrizo. POLEMICO.

Nagatomo: 5 – Stavolta non fa danni, ma non prova nemmeno a riscattarsi. Lontanissimo dal treno che è stato negli ultimi anni, non salta mai l’uomo. A SECCO.

M’Vila: 6 – Sempre titolare in Europa, non sciupa l’occasione. Gestisce bene la manovra nel primo tempo, cala un po’ nella ripresa. UTILE.

Kuzmanovic: 4,5 – Gioca solo per ricordarci che quest’estate non siamo riusciti a liberarcene. PIAGA.

Hernanes: 5,5 – Meglio delle ultime uscite. Accompagna spesso la manovra d’attacco riuscendo anche a concludere di testa in un paio di occasioni grazie alla capacità di elevazione; ma è sfortunato e ancora troppo impreciso. SCOMUNICATO.

D’Ambrosio: 7 (migliore in campo) – George non lo prende nemmeno una volta. Lui costruisce una casa nella prateria che si trova davanti sulla fascia e segna un gol bellissimo con un tiro da fuori, che, complice una deviazione si stampa sotto la traversa e finisce in rete. RE DI COPPE.

Guarin: 5,5 – Discontinuo, come al solito. Alterna buone giocate a momenti di buio totale. Fa sempre un dribbling di troppo. FUORI ASSE.

Osvaldo: 6,5 – La sua presenza pesa. Pur giocando meno di mezz’ora crea il collegamento con il centrocampo, aggiunge mordente all’attacco e serve l’assist a Icardi. PREZIOSO.

Icardi: 6,5 – Sonnecchia per quasi tutta la partita. Nel modulo con una punta fa troppa fatica e non vede mai un pallone. L’ingresso di Osvaldo gli porta tre occasioni, con la terza fa secco il portiere. CECCHINO.

Medel – Obi: sv

Mazzarri: 5,5 – Primo tempo molto lento, il Qarabag – con tutto il rispetto – non è certo squadra da venire a dominare a San Siro, ma tant’è. Nella ripresa i cambi mettono la partita su un binario leggermente migliore. La vittoria stempera gli animi, ma è chiaro che bisogna fare qualcosa prima che sia troppo tardi. PRECARIO.