Pagelle Inter-Napoli 0-1: squadra rassegnata senza più mordente

Handanovic: 6,5 (migliore in campo) – Evita con almeno due interventi una sconfitta più pesante. SCONSOLATO

D’Ambrosio: 5,5 – Visti gli avversari che deve affrontare si limita con tanta sofferenza alla fase difensiva. INTIMORITO

Medel: 5 – Errori di posizionamento e di impostazione per tutto il match. Solo la scarsa vena di Mertens sotto porta gli evita guai maggiori. STORDITO

Murillo: 5,5 – Un colpo in testa ed i crampi lo costringono ad uscire anzitempo. Fino a quel momento erano emerse le solite amnesie difensive. CALIMERO

Nagatomo: 4 – Un suo errore clamoroso regala la vittoria al Napoli. Dimostra ancora una volta di essere inadeguato a certi livelli. DISASTROSO

Gagliardini: 5 – Anche lui è travolto dal momento negativo della squadra. Prestazione scialba senza nessun acuto. SPAESATO

Brozovic: 4,5 – Gioca con una sufficienza imbarazzante. Perde troppi palloni e non rincorre mai un avversario. IRRITANTE

Candreva: 5,5 – E’ uno dei più propositivi dei suoi ma troppo impreciso nei cross. APPROSSIMATIVO

Joao Mario: 5 – Non lo si vede mai, in nazionale sembra un fenomeno nel Inter un giocatore mediocre. SVOGLIATO

Eder: 5 – Uno scatto a metà ripresa l’unico spunto della sua partita. FANTASMA

Icardi: 5 – Prova a farsi vedere e far salire la squadra ma è mal assistito da tutta la squadra. Sfiora il gol con un bel colpo di testa nel primo tempo ma rimane l’unica conclusione in porta. ISOLATO

Perisic: 4,5 – Entra in campo con zero voglia e sbaglia tutti i palloni che tocca. INDISPONENTE

Banega: 5 – Anche lui entra male in partita trasformando i venti minuti che gioca in una scampagnata. FIACCO

Andreolli: sv

Pioli: 4 – Quando a fine partita un allenatore si dice soddisfatto dopo una sconfitta interna dove il portiere avversario non ha dovuto compiere una sola parata, vuol dire che non ha più niente da dare. RASSEGNATO

Litografo/grafico, ama l’Inter dall’età di 6 anni. Non si perde una partita, tv o stadio, da quasi 20 anni. Tifoso interista al 101% anche se certe volte molto critico verso le scelte della società.
CONDIVIDI