Pagelle Inter-Napoli (0-0): Ranocchia un muro, Hernanes un fantasma

Ranocchia-pagelle
Handanovic: 6,5
– Bravo sulle conclusioni di Inler e Mertens, attento sulle uscite alte. SICURO

Campagnaro: 6 – Raramente si fa saltare dall’avversario di turno, va più in difficoltà quando deve impostare da dietro. GREZZO

Ranocchia: 7 (Migliore in campo) – Guida con sicurezza l’insolito trio nero azzurro alternando la clava al fioretto. AUTORITARIO

Andreolli: 6 – Dopo tanta panchina non era facile trovare subito il ritmo partita soprattutto contro un attacco come quello partenopeo. A parte qualche sbavatura se la cava degnamente. RISPOLVERATO

D’Ambrosio: 5,5 – Sembra che la maglia dell’Inter gli “pesi” e non riesce ancora a brillare come quando giocava con la maglia del Torino. In difesa non demerita ma è praticamente nullo in fase di spinta. INTIMORITO

Hernanes: 5 – Mai in partita poche idee e tutte confuse. Solo un paio di conclusioni da fuori e poco più. ASSENTE

Cambiasso: 6 – Sempre lucido in mezzo al campo sa sempre cosa fare non buttando mai via una palla. CONCRETO

Kovacic: 6,5 – Primo tempo da applausi per il centrocampista croato. Vero perno del centrocampo tutte le palle passano dai suoi piedi illuminando il gioco dei suoi. Nel secondo tempo cala ma dimostra ai suoi detrattori di meritare una maglia da titolare. DIRETTORE

Nagatomo: 6,5 – Corre su tutta la fascia per novanta minuti, bravissimo in difesa e pericoloso in attacco dove sforna cross a ripetizione. MOTORINO

Icardi: 5,5 – Lotta fra le strette maglie difensive del Napoli, prova a far salire la squadra giocando di sponda con i compagni ma non trova mai una conclusione in porta. INNOCUO

Palacio: 6 – Corre e svaria per tutto il fronte d’attacco ma manca di lucidità sotto porta. GENEROSO

Zanetti: 6 – Al suo ingresso c’è un autentica ovazione del pubblico per quella che può essere una delle sue ultime apparizioni con la maglia interista. Come solito prestazione attenta e senza errori. SICUREZZA

Guarin: sv

Kuzmanovic: sv

Mazzarri: 6 – Buon primo tempo dove la squadra tiene bene testa al Napoli creando qualche occasione da gol. Nella ripresa arretra il raggio d’azione dei suoi ed il cambio Icardi/Kuzmanovic ne è la riprova. Buon pareggio che avvicina la conquista del piazzamento buono per l’Europa League. PRAGMATICO