Pagelle Inter-Lazio (1-2): Felipe Melo regala la vittoria alla Lazio

Handanovic: 6 – Rischia il pasticcio come con la Fiorentina ad inizio partita, sorpreso da Candreva in occasione del primo gol, bravo e sfortunato sul rigore decisivo. IMPOTENTE

Montoya: 4,5 – Non entra mai in partita commettendo una quantità industriale di errori per tutti i novanta minuti. SPAESATO

Miranda: 6 – Contiene senza patemi Matri. Sui gol presi non ha nessuna responsabilità. INCOLPEVOLE

Murillo: 6 – Senza sbavature in difesa ed ha il merito di avviare l’azione del momentaneo pareggio. ATTENTO

Telles: 6 – Nel primo tempo grazie alle sue discese sulla fascia è il più pericoloso della squadra. Nella ripresa cala ma complessivamente non demerita. PUNGENTE

Medel: 5 – La grinta questa sera non basta, quando cerca di impostare vengono fuori tutti i suoi limiti tecnici. LEGNOSO

Felipe Melo: 3 – Non azzecca un passaggio neanche per sbaglio, commette falli in serie, regala il rigore agli avversari e per concludere la serata si fa espellere per un brutto fallo. DISASTROSO

Biabany: 5 – Sulla fascia non è mai pericoloso e sul gol di Candreva è troppo molle in chiusura. ABULICO

Jovetic: 5,5 – Ineccepibile sull’impegno e la voglia di creare gioco ma non vede mai la porta avversaria. IMPALPABILE

Perisic: 5,5 – L’assist per Icardi è l’unica fiammata in una partita decisamente sottotono. MOSCIO

Icardi: 6,5 (migliore in campo) – Capitalizza al meglio la prima e unica palla giocabile che gli capita tra i piedi. La squadra non lo supporta lasciandolo solo contro la difesa avversaria. ISOLATO

Brozovic: 6 – Il suo ingresso regala maggior brillantezza al centrocampo ma non basta per ribaltare il risultato. BRIOSO

Ljaijc: 6 – Prova con i suoi movimenti a mettere in difficoltà la difesa laziale ma non lascia il segno sulla partita. EVANESCENTE

Mancini: 4 – Sbaglia la formazione avversaria regalando il primo tempo alla Lazio. Nella ripresa prova a rimediare ma è incomprensibile la scelta di tenere in campo un Felipe Melo disastroso. IMBAMBOLATO