Pagelle Inter-Genoa (1-0): Ljajic si conferma l’uomo in più

Handanovic: 6 – Serata tranquilla per il portiere sloveno, chiamato in causa solo una volta da Figuieras. INOPEROSO

D’Ambrosio: 5,5 – Dopo un discreto primo tempo va in difficoltà nella ripresa rimediando l’ espulsione sul finale per doppia ammonizione. SOFFERENTE

Miranda: 7 – Non la fa mai vedere agli attaccanti avversari, un autentico muro difensivo. INSUPERABILE

Murillo: 7 – Attento ed ordinato non sbaglia un intervento. INTELLIGENTE

Telles: 6,5 – Annula Lazovic e si propone costantemente in avanti. MOTORINO

Medel: 6,5 – Importante schermo davanti alla difesa non lo abbatte nemmeno lo scontro testa a testa con Felipe Melo. GUERRIERO

Felipe Melo: 6 – Spreca una buona occasione ad inizio match, è costretto ad arrendersi dopo lo scontro con Medel. ABBATTUTO

Biabany: 6,5 – Nella prima mezz’ora è incontenibile, semina tutti gli avversari e in avanti lo trovi ovunque. Cala leggermente nella ripresa. PEPERINO

Jovetic: 6 – Ha tanta voglia di fare ma a volte si perde in preziosismi fini a se stessi. SPRECONE

Ljajic: 7,5 (migliore in campo) – Dimostra anche stasera di essere l’uomo più in forma in avanti. Nel primo tempo sono sue le conclusioni più pericolose e nel secondo tempo trova il gol vittoria con una punizione velenosa. INCONTENIBILE

Palacio: 6 – Macina chilometri su tutto il fronte d’attacco con la sua solita corsa e spirito di sacrificio. GENEROSO

Brozovic: 6 – Si limita alla giocata semplice lasciando ai compagni d’attacco le giocate decisive. SOLIDO

Perisic: 6 – Entra per dare freschezza all’attacco e sfruttare le sue doti in contropiede. RAPIDO

Guarin: sv

Mancini: 6,5 – Ripropone il modulo schierato contro il Frosinone e solo la poca precisione in avanti non fa si che il risultato non sia più rotondo. Oltre alla solita solidità difensiva la squadra inizia ad offrire un buon calcio. RAGGIANTE