Pagelle Inter-Chievo (1-0): Vittoria toccasana

Handanovic: 6 – Qualche uscita alta e poco più. INOPEROSO

Nagatomo: 7 – Imprendibile sulla sua fascia è un pericolo costante per la difesa avversaria. La migliore prestazione della stagione. STRARIPANTE

Miranda: 6,5 – Per rimediare ad un errore di Brozovic si prende un ammonizione che lo costringerà a saltare la sfida di Verona. Entra nell’azione del gol vittoria. RISOLUTIVO

Murillo: 6,5 – Non impegnato dagli attaccanti avversari si prende il lusso di spingersi in avanti e creare un paio di occasioni da rete. SPAVALDO

Telles: 6,5 – Spinge con continuità seminando avversari e fornire cross pericolosi. PIMPANTE

Brozovic: 5,5 – Alterna belle giocate ad errori banali e giocate superflue. IMPRECISO

Medel: 6 – Tanta sostanza a centrocampo ferma chiunque passi dalle sue parti. CONCRETO

Kondogbia: 6 – Si limita alle giocate semplici dimostrando di giocare senza la giusta serenità e lo si vede quando a tu e tu con il portiere si limita a tirare con un “piattone elementare”. CONTRATTO

Palacio: 6,5 – Grande lavoro di sacrificio, accompagna sulla fascia le azioni di attacco in un ruolo non suo. GENEROSO

Icardi: 7 (migliore in campo) – Spegne qualsiasi polemica nei suoi confronti trovando il gol vittoria, il cinquantesimo in Serie A. Solo la traversa gli nega la doppietta personale. LETALE

Eder: 6,5 – Fa un grande lavoro produttivo nelle azioni offensive correndo come un matto anche se però questo lo porta un po’ troppo lontano dalla porta. SACRIFICATO

Juan Jesus: 6 –  Si piazza nella difesa a 3 contenendo gli ultimi assalti avversari. VIGILE

Ljajic: sv

Felipe Melo: sv

Mancini (in panchina Nuciari e Sylvinho) : 6,5 – La squadra entra con la cattiveria giusta e mette alle corde l’avversario collezionando occasioni da gol in serie. Solo qualche patema nel finale per colpa della solita sterilità offensiva. Lo schema 4-3-3 sembra comunque quello che gli da più garanzie. RINFRANCATO