Pagelle Inter-Bologna 2-1 : un lampo di Karamoh riaccende l’Inter

Handanovic: 6,5 – Determinante una sua parata su Palacio sul finale per blindare i 3 punti. BALUARDO

Cancelo: 6,5 – Cura maggiormente la fase difensiva e lo fa bene. Decisiva una diagonale difensiva su Dzemaili. CONCENTRATO

Miranda: 4 – Uno suo svarione manda in porta Palacio in occasione del gol del momentaneo pareggio. Da quel errore non si riprende più. FRASTORNATO

Skriniar: 5,5 – Non sempre preciso, commette qualche errore di troppo tra i quali la palla sporca dove induce Miranda all’errore. Ad inizio ripresa si mangia un gol da 2 metri. CONFUSIONARIO

D’Ambrosio: 6,5 – Annulla il suo diretto avversario sulla fascia e solo la traversa gli nega la gioia del gol. PROPOSITIVO

Vecino: 5 – Si vede poco, non ha gamba ed in questo momento gioca solo per mancanza di valide alternative. IMPALPABILE

Borja Valero: 5,5 – Dopo un discreto primo tempo cala nettamente nella ripresa perdendo dei palloni sanguinosi che innescano il contropiede del Bologna. FIACCO

Karamoh: 7,5 (migliore in campo) – Esalta il pubblico di San Siro con i suoi continui strappi di velocità. Risolve la partita con un bel gol d’autore. SPUMEGGIANTE

Brozovic: 4,5 – La sua partita sembra partire bene con assist ad Eder. Ma rimane unico lampo di una partita anonima e giocata con il suo solito atteggiamento irritante. MENEFREGHISTA

Perisic: 5 – Ennesima prestazione negativa del giocatore croato. Molle, mai uno spunto degno di nota e si mangia un gol di testa da buona posizione. PASSIVO

Eder: 7 – Parte per la seconda volta da titolare e timbra nuovamente il cartellino. Svaria per tutto il fronte d’attacco ed è sempre pericoloso. ESUBERANTE

Lisandro Lopez: 5 – Non entra bene in partita e sbanda paurosamente più di una volta. ARRUGGINITO

Rafinha: 7 – Entra e la manovra della squadra ne beneficia. Cerca sempre la giocata e non butta via un pallone. Si vede che arriva da una scuola dove insegnano calcio. ILLUMINANTE

Gagliardini: 5 – Entrato per dare maggiore solidità al centrocampo rischia di fare una frittata quando perde un pallone e lancia Palacio in porta. Con queste prestazioni non metterà dubbi a Spalletti su chi far partire titolare. CINGOLATO

Spalletti: 6 – Azzecca la mossa Karamoh ma è unica nota positiva del pomeriggio. La squadra appare ancora lenta ed impaurita. Per centrare il piazzamento Champions bisognerà cambiare passo. DUBBIOSO

Litografo/grafico, ama l’Inter dall’età di 6 anni. Non si perde una partita, tv o stadio, da quasi 20 anni. Tifoso interista al 101% anche se certe volte molto critico verso le scelte della società.