Pagelle Inter-Benevento 2-0 : da salvare solo i 3 punti

Handanovic: 6 – Non si fa sorprendere dalla conclusone centrale di Coda. Per il resto non deve compiere altri interventi. ATTENTO

Cancelo: 6,5 – Per distacco uno dei giocatori più in forma. Spinge con continuità e dai suoi piedi partono i due traversoni per i gol. PEPERINO

Skriniar: 6,5 – Con il suo gol scaccia le nubi che si stavano materializzando su San Siro. In difesa non è brillante come i primi mesi e soffre Coda in più di una occasione. RISOLUTORE

Ranocchia: 7 – Riscatta la sfortunata autorete di Genova con il gol del 2 a 0 che chiude una partita complicata. Nel bruttissimo primo tempo uno dei pochi a salvarsi. REATTIVO

D’ambrosio: 5,5 – Sulla fascia sinistra fatica a spingere ed anche in difesa va spesso in difficoltà. PENALIZZATO

Vecino: 5,5 – Nel complesso la sua prestazione è negativa, si salva in parte per qualche episodio sporadico come l’assist a Candreva che italiano spreca malamente e la spizzata di testa sul gol di Skriniar. IMPRECISO

Gagliardini: 4,5 – Perennemente in affanno sbaglia anche i palloni più semplici. Commette più di un fallo da ammonizione che l’arbitro gli risparmia. IMPACCIATO

Candreva: 5 – Poco lucido davanti alla porta si mangia due facili occasioni da gol e spreca una facile ripartenza 4 contro 2. IMPRECISO

Rafinha: 5 – Pare da titolare e la sua scarsa condizone fisica si fa sentire. Non trova mai la posizione giusta in campo. IMPALPABILE

Perisic: 5 – Lo si vede solo in un colpo di testa a lato. Questo è il suo apporto alla gara. FANTASMA

Eder: 5 – Corre, si impegna ma fa fatica a dialogare con i compagni e non trova mai la conclusione in porta. ISOLATO

Karamoh: 6 – Entra e si guadagna subito il corner dal quale scaturisce il gol del vantaggio. Si rende protagonista di buoni spunti personali che nella mediocrità generale infiammano il pubblico di San Siro. ENERGICO

Brozovic: sv

Spalletti: 5 – Il primo tempo è uno dei più brutti degli ultimi anni. Da salvare solo il risultato, deciso da due calci da fermi, ma di gioco nemmeno l’ombra e la squadra sembra fisicamente e psicologicamente svuotata. INSIGNIFICANTE

Litografo/grafico, ama l’Inter dall’età di 6 anni. Non si perde una partita, tv o stadio, da quasi 20 anni. Tifoso interista al 101% anche se certe volte molto critico verso le scelte della società.

CONDIVIDI