Pagelle Fiorentina-Inter (3-0): Che vergogna…

Mazzarri
Mazzarri

Handanovic: 4,5 – Dalla sua porta vedendo lo spettacolo indegno dei suoi vuole anche lui partecipare al disastro incassando un gol da dilettante. RASSEGNATO

Ranocchia: 4 – Non prende mai le misure a Cuadrado che quando lo punta son dolori. Tolto per evitare almeno l’espulsione. DERISO

Vidic: 4 – Sempre in ritardo e chiunque in campo lo salta come un pivellino. PENSIONATO

Juan Jesus: 4 – Stasera sembrava il velocista di Samoa che si era presentato alle Olimpiadi di Pechino. PIANTATO

D’Ambrosio: 5,5 (meno peggio in campo) – In difesa soffre come tutti i suoi compagni di reparto ma in fase di spinta fa vedere qualcosa di buono ed è l’unico che trova una conclusione in porta. TENACE

Mvila: 4 – Schierato per dare maggiore compattezza alla difesa viene travolto dai centrocampisti viola. Gioca da fermo. STATUA

Medel: 4,5 – Mazzarri lo schiera in un ruolo che nemmeno FIfa 2015 ( o Pes 2015) lo permetterebbe. In quella posizione non può offrire la sua solita copertura ma anche lui ci mette del suo correndo senza una meta precisa. SPAESATO

Kovacic: 4,5 – Partita completamente anonima del centrocampista Croato. Non lo si vede mai. INVISIBILE

Dodo: 5,5 – In difesa è in difficoltà ma almeno lui corre. Ma il mister lo toglie. Troppo veloce per il suo calcio “champagne”?  ESCLUSO

Osvaldo: 4,5 –  Per un attaccante difficile giocare quando non gli arriva un pallone. Ma lui non si danna l’anima di andarseli a cercare da solo. SVOGLIATO PARTE PRIMA

Icardi: 4,5 – Vedi Osvaldo. Partita da copia ed incolla. SVOGLIATO PARTE SECONDA

Hernanes: 4,5 – Giocare nella totale mediocrità è conforme ad i suoi standard attuali. EVANESCENTE

Obi: 5 – Entra in campo con le idee poche chiare. Ma prima di entrare Frustalupi e Mazzarri cosa gli hanno spiegato? Il teorema di pitagora? IMBAMBOLATO

Palacio: 5 – Pronti e via trova una conclusione in porta sull’esterno della rete. Poi non gli arriva più un pallone. ABBANDONATO

Mazzarri: 3 – Squadra senza identità, anima, gioco e completamente svuotata. A fine partita dice e non dice. Non era più facile prendersi gran parte delle responsabilità. INCOMPETENTE