Pagelle Chievo-Inter (2-1): Kovacic si conferma, ad Andreolli il gol dell’ex

Pagelle-Kovacic
Carrizo 4,5 –
Sicuro nelle uscite. Salvato due volte dai pali nel primo tempo, pensa che nella ripresa succeda la stessa cosa; non è così, sui gol subiti poteva fare di più. ILLUSO

Zanetti 6 – È l’ultima gara della sua carriera, ma il capitano corre ancora come un ragazzino e fa la solita partita diligente. ETERNO

Campagnaro 4 – Lento nei recuperi, sbaglia tutti gli appoggi e non riesce mai a far ripartire la squadra. STONATO

Andreolli 6,5 – Spesso soffre i contropiede avversari ed è costretto a rimediare commettendo qualche fallo, ma poi si fa perdonare con il gol; non esulta ed i suoi ex tifosi gli sono riconoscenti. APPLAUDITO

D’Ambrosio 6,5 – Un po’ di imprecisione nei cross, ma non pecca di svogliatezza. Sfiora il gol con una serpentina in area conclusa da un bel rasoterra che Squizzi sventa in angolo. GENEROSO

Taider 5,5 – Mette in mezzo il pallone che Andreolli spinge in rete, ma nulla di più. Lento e poco intraprendente, non è di sicuro l’uomo su cui si può costruire il futuro centrocampo. SOPORIFERO

Cambiasso 6 – In una posizione non sua, soffre la velocità di Paloschi e Lazarevic. In fase di impostazione si distingue come sempre. L’impressione è che potrebbe essere ancora utile. SCARICATO

Kovacic 6,5 (Migliore in campo) – Accelerazioni, passaggi smarcanti e rapidità, quando ha il pallone tra i piedi è determinate. AUTORITARIO

Alvarez 5,5 – Mai in partita, tocca pochi palloni e corre a intermittenza. Si vede solo quando impegna il portiere con un tiro-cross dalla sinistra. SPENTO

Botta 6 – Tanto impegno e qualità a sprazzi. Si lascia avvolgere dalla mediocrità generale. CONDIZIONATO

Milito 5 – poco servito dai compagni, si muove poco e non ha lucidità negli ultimi metri. Ci prova, ma non riesce quasi mai a rendersi pericoloso. TRISTE

Ranocchia 5,5 – Fino all’entrata di Obinna non rischia niente, va in affanno sulla velocità del nigeriano. SORPRESO

Guarin: S.V.

Bonazzoli: S.V.

Mazzarri 4 – non riusciva a motivare i suoi quando c’era da giocarsi qualcosa, quindi stasera l’impresa era titanica. L’inter affonda sotto i colpi del Chievo e lui apetta l’80’ per effettuare i cambi. È proprio il caso di rinnovargli la fiducia per un’altra stagione? INADATTO