Pagelle Chievo-Inter (0-1): Icardi firma la quarta vittoria consecutiva

Handanovic: 6 – Non corre particolari pericoli rimanendo attento sugli interventi di ordinaria amministrazione. PUNTUALE

Santon: 6 – Attento nella fase difensiva, non è sempre preciso quando avanza e deve crossare. ACCORTO

Medel: 7 – Un gigante in mezzo alla difesa. Senso della posizione impeccabile e con un intervento in scivolata salva un gol fatto. PERFETTO

Murillo: 6,5 – Insuperabile sul gioco aereo, limita gli attaccanti avversari non facendoli mai arrivare alla conclusione. Esce per un infortunio muscolare. REATTIVO

Telles: 6,5 – Su una sua sortita offensiva va vicino al gol nel primo tempo.Non è sempre continuo ma ha bisogno di tempo per entrare nei meccanismi della squadra. PEPERINO

Guarin: 5,5 – Troppo impreciso e falloso. Dopo un buon derby ritornano i difetti dell’anno scorso. OPACO

Melo: 6,5 – La sua personalità e la sua forza fisica si fanno sentire. Non rischia mai una giocata inutile disimpegnandosi con autorità da veterano . DILIGENTE

Kondogbia: 6,5 – Innesca Icardi in occasione del gol, il francese non perde mai un pallone diventando sempre di più un riferimento per tutti i compagni. PILASTRO

Perisic: 5 – Da trequartista non riesce mai entrare in partita risultando un corpo estraneo alla squadra. Migliora sensibilmente nella ripresa quando si sposta sulla fascia sinistra. SPAESATO

Icardi: 7 (migliore in campo) – Concretizza al meglio unica occasione da gol che gli capita. Colpito duro più volte dagli avversari non perde mai la calma. LETALE

Jovetic: 6,5 – Geniale il velo che manda fuori tempo i difensori clivensi sulla rimessa laterale di Telles permettendo a Kondogbia di innescare Icardi. Con la sua classe tiene sempre in apprensione i difensori avversari. INTELLIGENTE

Ranocchia: 6 – Entra con la determinazione giusta contribuendo al mantenimento del risultato. CONCENTRATO

Palacio: 6 – Con tanta esperienza conquista tanti falli permettendo alla squadra di rifiatare. SAGGIO

Brozovic: sv

Mancini: 6,5 – E con questa sono quattro vittorie. Il gioco non sarà ancora brillante ma la squadra sembra aver trovato un buon assetto difensivo. Le vittorie di misura non sono solo segno di fortuna. CINICO