Osvaldo vicino all’addio. Via dall’Europa dopo…

La storia tra Osvaldo e l’Inter è giunta al capolinea. Decisione irrevocabile da parte del club di Thohir, con il vicepresidente nerazzurro Javier Zanetti che ha annunciato, inequivocabilmente, l’addio dell’ex attaccante della Roma.

“Dobbiamo trovare una soluzione”, ha affermato lo storico capitano del club milanese, l’ennesima soluzione in una carriera, quella dell’oriundo, contrassegnata dai molteplici cambi maglia. La prossima potrebbe essere quella del Boca Juniors, con la “numero 10” che attende solo di essere vestita dallo stesso Osvaldo.

Il ritorno in Argentina potrebbe però rappresentare una sorta di fallimento per l’attuale attaccante dell’Inter, visto che se dovesse concretizzarsi il suo passaggio al Boca la sua avventura europea sarebbe pressoché terminata, dopo ben dieci stagioni trascorse in nove società del Vecchio Continente. Dall’Atalanta all’Inter, la storia di Osvaldo tra Italia, Spagna e Inghilterra è stata contrassegnata dai tanti gol, ma anche, e soprattutto, dai molteplici “colpi di testa” dell’italo argentino che gli hanno impedito di essere una pedina imprescindibile per tutti i club che hanno creduto in lui nell’ultimo decennio.

Le qualità di Osvaldo non sono mai state messe in discussione e le sue reti ne sono la prova, ma la scarsa affidabilità, soprattutto fuori dal campo, ha inciso tantissimo nella sua carriera, e adesso, a 29 anni appena compiuti, le opportunità, almeno per quel che riguarda la Serie A, rischiano di essere terminate per il bomber di Buenos Aires. Il fatto che nessuna società abbia provato l’affondo decisivo per cercare di acquistarlo durante la finestra di trasferimenti appena terminata è un chiaro campanello d’allarme per il suo futuro.

Il Boca Juniors potrebbe essere una delle sue ultime chance, l’Inter è sempre più lontana, e l’Europa è pronta a salutare uno degli attaccanti più completi tecnicamente ma meno affidabili dal punto di vista dell’extra campo.

FONTEtuttomercatoweb.com