Osvaldo ha puntato i piedi: “Lasciavo l’Inter solo per il Boca”

Poteva finire ovunque, in Italia. Il Parma, prima del caos, ci ha provato. Cagliari e Torino ci sono andate vicine, la Fiorentina e la Juventus hanno pensato al ritorno. Ma Pablo Osvaldo aveva la propria idea sin dal battibecco con Roberto Mancini.

Conspevole di dover lasciare l’Inter causa rottura con il tecnico, Osvaldo ha immediamente immaginato un suo futuro lontano dall’Europa, in patria, dove ha iniziato la sua carriera. In Argentina, e nello specifico, al Boca Juniors.

Negli ultimi giorni di calciomercato si è così formalizzato il passaggio di Osvaldo alla Bombonera, dopo aver lasciato l’Inter, e ovviamente il Southampton, proprietaria del suo cartellino. Ha detto la sua, è stato accontentato.

“Avrei lasciato Milano solo per il Boca Juniors” confessa Osvaldo a ‘Radio la Red’. “Essere un attaccante argentino ti porta a pensare di meno, qui voglio segnare ma anche offrire tanti assist decisivi ai miei compagni”.

Osvaldo continua ad usare la parola più pronunciata delle ultime settimane: “Sogno. Da quando ho ricordo sogno di segnare un goal con il Boca Juniors, non vedo l’ora di scendere in campo, nel nostro stadio”.

“Voglio trovare la condizione, serve quella per fare bene” ha continuato Osvaldo. “Tutto dipenderà da quel che faremo in campo, dovremo vedere se sarò all’altezza di questa maglia e dare una mano”.

Dare una mano e magari riconquistare la casacca della Nazionale azzurra, nonostante la distanza tra Coverciano e Buenos Aires. Prima il Boca, poi l’Italia.

FONTEgoal.com