Mazzarri ha chiesto Osvaldo. Guarin la chiave?

Walter Mazzarri lo sa bene e l’ha ripetuto più volte: il lavoro che lo aspetta all’Inter sarà molto duro e per questo vorrebbe sin da subito avere delle certezze su cui puntare. A dire il vero, l’attacco è uno dei reparti della rosa, che ad oggi è il più completo, ma al contrario non darebbe massime garanzie. E’ chiaro infatti  che, tra Milito che deve recuperare da un grave infortunio, Icardi che a vent’anni si affaccia per la prima volta su un grande palcoscenico e un Cassano che dovrà adeguarsi ai ritmi di lavoro del tecnico di San Vincenzo, una “sicurezza” come Osvaldo, reduce da 27 gol in 2 campionati, farebbe un gran comodo o addirittura sarebbe l’ideale.

Il problema semmai è la valutazione dell’attaccante giallorosso, visto che la Roma parte da una base di 20 milioni di euro. Al di là dell’eventuale ingresso in società di Thohir e delle nuove risorse che si porterebbe dietro, saranno soprattutto le uscite di certi elementi a cambiare le prospettive nerazzurre. Guarin  e Ranocchia sono tutt’altro che incedibili e non è da escludere nemmeno una doppia partenza. Anzi, magari il proprio colombiano potrebbe essere un elemento gradito a Garcia, ovvero il nuovo allenatore della Roma.

Fonte: fcinter1908.it