Ora Stojkovic si espone: “Ljajic può essere un vero leader, ha le qualità per farlo: continui così. La Serbia…”

E alla fine, è arrivato anche il parere del diretto interessato: Dragan Stojkovic, grande esponente del calcio jugoslavo, ha parlato in prima persona di colui che negli ultimi giorni è stato indicato come suo potenziale erede, vale a dire l’attaccante dell’Inter Adem Ljajic. Nelle dichiarazioni rilasciate al portale Alo.rs, l’ex giocatore di Stella Rossa Belgrado e Verona afferma che a suo vedere l’ex romanista può davvero diventare il nuovo numero dieci delle aquile, quel leader che da tempo la Nazionale serba attende.

Queste le parole di Pixie: “Prima della gara di andata col Portogallo, avevo affermato che Ljajic sarebbe diventato il leader del gruppo serbo, e sono felice di avere avuto ragione. Deve continuare a sfornare buone partite, perché ha le qualità e il potenziale per farlo. La Serbia ha mancato la partecipazione all’Europeo, è il terzo grande evento cui non parteciperà. Questo può essere definito un fallimento. Ora non ha più scuse: ha grandi qualità deve qualificarsi per la Coppa del Mondo in Russia. La vittoria in una trasferta difficile contro l’Albania può essere di stimolo, anche se non capisco l’euforia”.