Nuovo stadio Inter: Thohir ci ripensa…

Thohir starebbe pensando di ristrutturare San Siro. L’Inter resterebbe nella sua vecchia casa, il Milan costruirebbe il nuovo stadio a Rho. Ipotesi al vaglio del nuovo tesoriere.

Chissà se il suo primo derby vissuto allo stadio, derby vincente, con un San Siro pieno (anche se muto visto lo sciopero delle curve) abbia contribuito al ripensamento. Stiamo parlando di Erick Thohir e dell’esigenza da parte dell’Inter di avere uno stadio di proprietà.

Ma se fino a qualche settimana fa la priorità era quella di costruire un impiato moderno in zona Expo, o al massimo in zona Rogoredo, ora pare che l’idea di ristrutturare e di godere in esclusiva della Scala del Calcio, possa essere una valida alternativa che avrebbe i suoi pro (minor investimento, minor tempo di realizzazione) da non sottovalutare.

Il progetto, che prenderà piede comunque non prima di 5 anni, verrà vagliato nelle prossime settimane dal nuovo tesoriere di casa Inter, Michael Williamson, che ha lasciato l’incarico ai DC United per approdare in nerazzurro. Il nuovo dirigente studierà i costi, i ricavi e le tempistiche di tale progetto. Thohir ha bisogno di un piano B, nel caso il Milan di Barbara Berlusconi riesca a vincere il ‘derby dello stadio’ e ad accaparrarsi il lotto di terreno in questo momento di proprietà della società Aexpo, dedicato al nuovo stadio in zona Rho.

In questo caso, l’Inter abbraccerebbe l’idea che in passato fu di Galliani: ovvero tenere per sè San Siro. Inoltre il club, dal 2015 sfrutterebbe un grande plus a complete spese del Comune di Milano: la realizzazione della linea 5 della metropolitana che fermerebbe proprio a San Siro (ora la stazione più vicina a Piazzale Lotto, a quasi 2 km di distanza dall’impianto).

Il Meazza è già un brand di suo, ha un fascino e un appeal impareggiabili e con un’attenta ristrutturazione e gestione degli spazi commerciali e della zona Trotto (per ora contesa fra Snai e Mi-Stadio) potrebbe trasformarsi nel più importante ‘tempio moderno’ del calcio europeo.

Fonte: goal.com