Dalle colonne del quotidiano tedesco ‘Der Spiegel’, Alexander Ceferin sferra un nuovo attacco ai tre club ribelli, Real Madrid, Barcellona e Juventus. “Non mi dispiacerebbe se se ne andassero, è molto divertente che vogliano creare una nuova competizione e allo stesso tempo vogliano giocare la Champions League – ha detto il presidente della Uefa – Hanno dirigenti semplicemente incompetenti. Sono persone che hanno tentato di uccidere il calcio”.

Se qualche giorno fa in occasione del meeting dell’ECA aveva attaccato l’ex amico Andrea Agnelli, ora Ceferin ne ha anche per il presidente del Real Madrid. “Florentino Perez si lamenta e dice che il club può sopravvivere solo con una Superlega e poi provare a ingaggiare Kylian Mbappé per 180 milioni di euro”.

L’avvocato sloveno ha poi rivelato di essere stato minacciato telefonicamente da un consigliere della Superliga che ha suggerito che la competizione fosse organizzata dalla UEFA. Quando ha respinto l’idea, gli ha detto che i club interessati avevano molti soldi e influenza e che gli avrebbero fatto causa se non si fosse arreso.

Il numero della Uefa ha voglia di rimanere in sella per molti anni ancora. “Terzo mandato? ​Sì, mi piace questo lavoro, anche se è più stressante di quanto pensassi. Io però amo il calcio e in questo momento la mia vita è semplicemente fantastica”.

FONTEsportmediaset.mediaset.it