Aria pesante in casa Chelsea. Al termine della partita di ieri di campionato contro il Brighton, conclusasi 1-1, Hakim Ziyech e Romelu Lukaku sono stati partecipi di una discussione molto tesa. I primi segnali sono arrivati a fine primo tempo: l’ala marocchina, autore del gol del vantaggio, camminando verso il tunnel degli spogliatoi, ha iniziato una prima discussione con l’attaccante belga.

Ziyech si è coperto la bocca mentre discuteva profondamente con Lukaku – come ha gesticolato il suo compagno di squadra belga – la loro conversazione è continuata fino allo spogliatoio del Chelsea, nonostante il Chelsea abbia terminato la prima frazione di gara in vantaggio.

Ziyech e Lukaku sono stati entrambi pesantemente criticati dopo la sconfitta per 1-0 del Chelsea contro i rivali del titolo del Manchester City sabato scorso – con quest’ultimo recentemente costretto a scusarsi dopo aver rilasciato un’intervista bomba con i media italiani in cui ha ammesso di essere infelice con il club. Al momento della sostituzione, i tifosi del Chelsea hanno fischiato l’uscita dal campo di Lukaku.

Inoltre, il marocchino, è stato criticato per non aver esultato dopo il gol contro il Brighton.

Tuchel ha minimizzato la conversazione nella sua conferenza stampa post-partita, sostenendo che la discussione era “normale” – dichiarandosi soddisfatto se i suoi giocatori non si sentissero contenti della prestazione: «È normale che parlino, è normale che non siano felici, è normale che non gli piaccia se diciamo che vogliamo di più da loro, è normale. Ma penso che anche dalla reazione del gol si possa vedere che siamo stanchi».

Il tecnico tedesco ha aggiunto: «Sembriamo stanchi, e lo siamo. Sapevamo che erano ben preparati, sapevamo che avevano più tempo, meno partite per prepararsi a questa partita».

Si respira un clima pesante in casa Blues, potenzialmente a meno 15 punti dalla capolista Manchester City.

FONTEcalcioefinanza.it