Niente Hernanes bis, l’Uefa frena il cuore di Thohir

“Il cuore lo spingerebbe verso un altro regalo da fare alla sua Inter, la testa la frena. E in situazioni come queste, purtroppo, Erick Thohir deve ascoltare la testa e varare un mercato di gennaio all’insegna del risparmio”. Così il Corriere dello Sport, dalla sua edizione on-line, sui piani del patron nerazzurro. “La sua intenzione è quella di assecondare le richieste di Roberto Mancini, che gli ha chiesto 3-4 rinforzi per la squadra, ma il presidente ha dato mandato al ds Ausilio di completare l’operazione limitando l’esborso economico.

In pratica il direttore sportivo dovrà concludere tutte le operazioni in entrata in prestito, a meno che non riesca a vendere qualcuno dei giocatori considerati sacrificabili (Guarin, Kuzmanovic e gli altri che non sono considerati cardini) o che sono appetiti (Icardi; non Kovacic che è giudicato incedibile)”.

Escluso quindi un Hernanes bis a gennaio: “Thohir per rincorrere il sogno Champions vorrebbe concludere un’altra operazione sullo stile di quella che 11 mesi fa portò Hernanes all’Inter, un affare da oltre 20 milioni (compresi bonus e commissioni) che ha pesato non poco sulle casse nerazzurre. Adesso, però, quel tipo di affari non sono più alla portata dell’Inter: non perché l’indonesiano non sia interessato al suo club, ma perché l’Inter è sotto la lente d’ingrandimento dell’Uefa.

La situazione della società di corso Vittorio Emanuele è piuttosto complicata e le prime riunioni fatte nelle scorse settimane tra Nyon e Milano con i dirigenti dell’Uefa hanno fatto capire all’Inter che i rischi sono molti. In pratica se Thohir investirà adesso, nel mercato di gennaio, peggiorando ulteriormente i conti, una multa salata (si parla di alcuni milioni di euro…) da parte dell’Uefa sarà inevitabile.

Ecco perché, soprattutto dopo l’arrivo di Mancini (che ha uno stipendio importante), a gennaio il patron ha chiesto attenzione ai conti. Questo non vuol dire che non rinforzerà la squadra. Lo farà, ma puntando sui prestiti e sull’abilità del ds Ausilio. In estate magari la situazione cambierà e arriverà il regalo che i tifosi sognano”.