Niente firme tra Moratti e Thohir: mancano ancora due nodi da sciogliere

Ci sono ancora due nodi da sciogliere prima del definitivo passaggio di consegne dell’Inter da Massimo Moratti ad Erik Thohir. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’, i due avrebbero raggiunto l’intesa per la cessione del 70% delle quote della società nerazzurra ma non sulla futura composizione del Consiglio d’Amministrazione. La ‘rosea’ avanza un’ipotesi secondo la quale il magnate indonesiano sarebbe pronto a chiedere a Moratti un posto in più per la sua cordata all’interno del nuovo CdA che sarebbe composto da 8 membri (contro i 14 attuali) e non più da 7, scenario ipotizzato nei giorni scorsi. Altro nodo da sciogliere è quello legato all’incarico di Massimo Moratti. Thohir gli ha offerto una presidenza ‘onoraria’, praticamente priva di poteri esecutivi: al petroliere però non piacerebbe restare al timone del club che ha guidato per 19 anni senza poter più decidere nulla. Anche per questo, le firme sul contratto di cessione dell’Inter – annunciate per oggi – potrebbero slittare.

Fonte: calciomercato.it