Nessuna rivoluzione: a Thohir bastano 4 parole

A volte per esprimere un concetto non servono grandi discorsi, bastano poche parole, come puntualizza dalle pagine di Libero Matteo Spaziante: «We’re not selling» Bastano quattro parole ad Erick Thohir per spegnere sul nascere le notizie degli ultimi giorni, che lo volevano già in fuga dall’Inter. Invece il patron nerazzurro non molla. Anzi, prosegue per la sua strada. Nessuna rivoluzione all’orizzonte, quindi. Solo la conferma della ricerca di partner commerciali in Asia, zona ritenuta strategica per la presenza di 190 milioni di tifosi. Partner ma non soci, o almeno non direttamente soci: se questi vorranno, potranno acquistare una parte di quote, creando una sorta di triumivirato con la maggioranza indonesiana e due minoranze (Moratti e il nuovo socio). Ma non è propriamente per questo che Thohir ha dato mandato a Goldman Sachs. Nè tantomeno per scomparire cedendo le sue quote, soprattutto dopo questi due anni, e anche perché sarebbe assurdo abbandonare a metà strada un business plan di cinque anni».

FONTEfcinter1908.it