Napoli-Inter il fischietto a Rocchi: record di espulsioni…

Rocchi di Firenze arbitrerà Napoli-Inter nel posticipo di domenica. Il signor Rocchi non ha bisogno di presentazioni, ce lo ricordiamo tutti.

Questo fischietto, ha la capacità di rendersi sempre protagonista di straordinarie prestazioni, con decisioni eterogenee che spesso danneggiano l’Inter, anche se, nonostante tutto, i nerazzurri escono spesso vittoriosi da queste gare, in barba all’applicazione letterale a senso unico del regolamento. Rocchi, in 254 partite dirette ha decretato 115 espulsioni – circa uno ogni 2 partite – questa statistica è aiutata dalle partite dei nerazzurri, vogliamo ricordare qualche episodio?

Stadio Olimpico in casa della Lazio, il 20 dicembre 2006, l’Inter, in vantaggio con un gol del Cuchu, rimase in dieci per l‘espulsione di Ibrahimovic che, già ammonito, aveva calciato un pallone dopo il fischio; con un tiro al volo su un lancio che arrivava dalla difesa: Rocchi intransigente.

Genoa-Inter, del 2008, due gialli consecutivi a Pelé per gioco violento, vi sfido a trovare un altro caso nella storia. A Catania, nel gennaio 2009, con l’Inter prima in classifica a 3 punti dalla Juve, alla mezz’ora del primo tempo, rosso diretto a Muntari per un’entrata su Tedesco.

Il 24 gennaio 2010 rosso a Snejder nel derby, per il famoso applauso. Nel finale, rigore e secondo giallo a Lucio, ma “quella partita l’avremmo vinta anche in sette”. Marzo 2011 a Brescia, rigore per un fallo di Cordoba fuori area, ed espulsione del colombiano.

E veniamo finalmente ad Inter-Napoli, l’episodio è simile a quello di Brescia: Obi viene espulso per un secondo giallo, – il primo cartellino era stato inventato di sana pianta – e viene concesso il rigore al Napoli nonostante il fallo fosse palesemente fuori area.

Moratti si augurò di non vedere mai più Rocchi in campo ma, invece eccolo ancora qui, ancora una volta. Per la cronaca: nei 22 precedenti con i nerazzurri, l’Inter è uscita vittoriosa 10 volte, con 8 pareggi e 4 sconfitte; un bilancio tutto sommato positivo, ma si può giustificare con i risultati la condotta “fiscalissima” o “disattenta” di Rocchi? Io non credo proprio.