Napoli–Inter (2-0) | Pagelle Bauscia

  • 6,5CastellazziCastelloneParata strepitosa su Maggio e anche nella ripresa è decisivo più di una volta.CONVINTO
  • 5MaiconIl ColossoIn campo solo per onor di firma. Gioca controvoglia senza mai tentare una giocata.SVOGLIATO
  • 6,5RanocchiaRANASi riprende una maglia titolare dopo mesi. Difensore vecchio stampo dove non disdegna mai la “spazzata” per evitare guaiCERTEZZA
  • 6SamuelTHE WALLSoffre un po’ di più del suo compagno di reparto ma non commette errori evidenti. CONCRETO
  • 5ChivuChrisNon è un terzino di ruolo ma Maggio lo infila in un modo imbarazzante.BRUCIATO
  • 6,5ZanettiEl TraktorSolita corsa ed impegno per il capitano. Splendida diagonale difensiva nel secondo tempo per coprire l’unica piccola incertezza di Ranocchia.INSTANCABILE
  • 4Thiago MottaBorrachoSolo il suo corpo è a Napoli, tutto il resto a Parigi. Se non voleva farsi rimpiangere dai tifosi ha centrato l’obiettivo. ADIEU
  • 6,5CambiassoCuchuGioca da solo in mezzo al campo, solito uomo ombra sia in fase difensiva che negli inserimenti in attacco. TUTTOFARE
  • 5,5ObiObi Wan KenobiSi preoccupa di più ad aiutare Chivu per contenere Maggio che partecipare alla manovra offensiva. CUPO
  • 6SneijderIl Cecchino di UtrechtPrimo tempo da psicopatico. Litiga con tutti e l’arbitro lo grazia su un fallo su Gargano. Nel secondo tempo abbandona il ruolo di seconda punta e incide maggiormente sulla partita.NERVOSO
  • 5AlvarezRicky MaravillaEntra bene in partita ma il suo gol sbagliato è da matita rossa. Gioca sempre lezioso senza la cattiveria giusta. MOLLE
  • 6MilitoIl PrincipeLottare da solo nella difesa a 3 del Napoli non è facile. Nella ripresa si guadagna un rigore che l’arbitro gli nega clamorosamente. Zittisce giustamente Mazarri che finalmente non si lamenterà dell’arbitro.ISOLATO
  • SVZarateZarate KidIngiudicabile la sua prova. Andava inserito prima puntando sulla sua voglia di giocare e mettersi in mostraDIMENTICATO
  • 5RanieriIL LORDParte con una formazione troppo passiva facendo giocare giocatori fuori ruolo (sneijder) e senza voglia (Motta/Maicon). Nella ripresa aggiusta la squadra ma non si può regalare un tempo. La Coppa Italia non era in cima ai suoi pensieri. RINUNCIATARIO
  • Pagelle curate da Simone Trenti – The Bek