Si allungano i tempi del calciomercato: Cellino non molla Nainggolan, sfida alla Juve per Zuniga

Per il centrocampista belga bisogna ancora trovare l’intesa con Cellino, che insieme a Longo vorrebbe Bardi e non Duncan. ‘Fattore Mazzarri’ per convincere Zuniga.

Ieri il ‘giallo Nainggolan’ ha un pò frenato il calciomercato dell’Inter. L’incontro in Sardegna tra il dt Branca ed il giocatore, infatti, non c’è mai stato e quindi la trattativa, che sembrava in dirittura d’arrivo, è destinata a prolungarsi. Cellino è un osso duro e non vuole mollare il suo gioiello.

L’offerta dell’Inter è nota: 8 milioni più la metà di Longo ed il prestito di Duncan. Il patron del Cagliari, però, sa bene che probabilmente perderà Agazzi (destinato alla Fiorentina) e allora preferirebbe l’inserimento di Bardi nella trattativa. Il problema è che il giocatore è già praticamente d’accordo col Livorno. I prossimi contatti saranno indicativi.

D’altronde l’intesa tra Nainggolan e l’Inter. contratto da 1,5 mln a stagione per i prossimi cinque anni. Ovviamente gli è stato fatto capire che sarà al centro del progetto e che Mazzarri lo vede come perno insostituibile del centrocampo. Per celebrare il matrimonio manca il sì di Cellino.

La certezza è che Mazzarri non potrà avere Nainggo per l’inizio del ritiro a Pinzolo. Come detto i tempi si allungano, anche sul fronte Isla. La situazione è di stallo: la Juventus chiede 7-7,5 milioni per la metà, l’Inter è ferma a sei. Si aspetta una mossa a sopresa che sblocchi la trattativa, mossa che potrebbe arrivare oggi da parte di Branca che incontrerà il procuratore del cileno.

Con la Juve c’è in ballo anche Zuniga, ma in questo casa si preannuncia battaglia. I bianconeri sono nettamente avanti, hanno già l’accordo con il giocatore (ingaggio da 2,5 mln a stagione), ma si trovano davanti un De Larentiis che vorrebbe ancora far rinnovare il contratto al colombiano. La speranza dell’Inter si chiama Mazzarri: il tecnico proverà a convincere Zuniga, a patto che l’offerta di Branca ed Ausilio superi quella di Marotta.

Per la fascia destra, come anticipato da ieri, è tornato di moda il nome di Van der Wiel. L’olandese non ha fatto di certo faville al PSG e con l’aiuto di Raiola si trasferirebbe volentieri a Milano. E’ il classico esterno di corsa e tecnica che piace a Mazzarri e potrebbe arrivare con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto, bocciata dalla Juve nella trattativa Isla.

In casa Inter c’è da chiarire la situazione Ranocchia. C’è la solita Juve alla finestra, ma solo e se non dovesse arrivare ad Ogbonna. Silvestre ha rifiutato il Parma e deve essere piazzato, il tutto blocca l’arrivo di Dragovic, che aspetta soltanto un cenno da Basilea. Infine Schelotto: ieri l’incontro con Branca non è andato bene, il giocatore lascerà l’Inter e le destinazioni più proababili sono il Torino o il Parma.

Fonte: goal.com