Nagatomo fa tremare il Cesena

Il vaso di Pandora cesenate è stato scoperchiato e gli inquirenti della Guardia di Finanza continuano a cercare anomalie dopo aver messo nel mirino i due presidenti Igor Campedelli e Giorgio Lugaresi.

In particolare desta qualche dubbio il trasferimento di Yuto Nagatomo all’Inter, avvenuto nel gennaio del 2011. Secondo gli investigatori, infatti, il prezzo di alcuni giocatori potrebbe essere stato sopravvalutato con l’obiettivo di ridurre sensibilmente le perdite d’esercizio.

L’accusa ipotizzata è quella del falso in bilancio e per il principio della responsabilità amministrativa delle società e degli enti, il Cesena rischia una sanzione economica assai consistente.