M’Vila ne combina un’altra, la Società lo multa

In carriera ne ha combinate tante Yann M’Vila e non ha perso il vizio nemmeno all’Inter, che per 24 ore tra domenica e lunedì non ha più avuto notizie del centrocampista francese.
M’Vila, infortunato, ha preso parte all’allenamento facoltativo della domenica mattina prima di partire con la compagna Nabilla Benattia per Parigi. Sarebbe dovuto tornare entro la mattina dopo, per la classica seduta fisioterapica, ma dopo la partenza per la capitale francese, M’Vila ha fatto perdere le sue tracce. Secondo quanto riportato dalla ‘Gazzetta dello Sport’, M’Vila avrebbe chiesto a una persona della società di comunicare il suo ritardo per aver perso l’aereo. Comunicazione che non è mai arrivata. A quel punto sono partite le telefonate e lo stesso M’Vila ha poi chiamato personalmente un dirigente dell’Inter per scusarsi. Scuse che non hanno però evitato al centrocampista francese una multa da parte del club nerazzurro.

Per il ‘bad boy’ M’Vila si tratta della prima bravata all’Inter, ma non dell’ultima: l’episodio più famoso è la fuga (di 200 km) durante la notte dal ritiro dell’Under 21 per andare insieme ad alcuni compagni in una discoteca di Parigi. Tutto questo a pochi giorni da un match decisivo, poi perso clamorosamente dai Galletti.
E pensare che M’Vila, in Under 21, ci era stato spedito per punizione a causa dell’ammunitamento nei confronti di Blanc a cui aveva preso parte durante Euro 2012. Ma nel suo curriculum non mancano risse con automobilisti, notte con prostitute (che gli hanno rubato pure i soldi) e pestaggi. Una carriera extracalcistica di tutto rispetto.

Fonte: goal.com