M’Vila: “Ho rinunciato ai soldi per l’Inter. C’è un progetto ed è un grande club”

M'Vila
M’Vila

Conferenza stampa di presentazione per il nuovo centrocampista dell’Inter, Yann M’Vila.

Nel frenetico susseguirsi di annunci di acquisti degli ultimi giorni, anche in casa Inter è giornata di presentazioni in quel di Pinzolo, ed oggi tocca a Yann M’Vila, finalmente giocatore nerazzurro dopo tanti giorni trascorsi in albergo in attesa dei documenti controfirmati dal Rubin Kazan.

Una attesa che spiega bene quanto il mastino di centrocampo dal carattere fumantino volesse fortemente il trasferimento alla Beneamata, al punto dall’aver lasciato sul tavolo parecchi soldi in sede di trattativa per l’ingaggio con la dirigenza dell’Inter: “Sì, ho rinunciato a dei soldi per essere qui. I soldi non sono la sola cosa che considero. Amo il calcio, sono in un club importante, ho 24 anni e avrò tempo di guadagnare denaro. Ho guardato anche il progetto“.

Se ho mai avuto paura che saltasse l’affare? Un po’, perché conosco la mentalità dei russi, ma per fortuna è andato tutto bene -spiega M’Vila, che poi fa luce sulle offerte ricevute – Dinamo Mosca e Inter sono stati i contatti concreti che ho avuto. Ho scelto Milano per il progetto e per l’importanza del club. Voglio arrivare in alto con questi colori“.

M’Vila in Russia non è riuscito ad esprimere tutto il suo potenziale, lui stesso spiega il perchè: “Non è che ho trovato particolari problemi. Io sono andato in quel campionato perché il primo allenatore mi voleva, poi il successore non faceva giocare gli stranieri. Forse perché era russo… Io ho rispettato questa scelta, ma poi è arrivata l’Inter. Non ho avuto, comunque, particolari problemi lì“.

Il francese ci tiene sopratttuto a smentire la sua fama di ‘bad boy‘, che lo accompagna da anni pur essendo ancora giovane e ne ha frenato la carriera anche in Nazionale: “Sono state voci messe in giro dai giornalisti francesi. Forse lo sono stato, ma ora è tutto passato“.

Ora c’è solo il futuro, tutto per l’Inter e per quel Mazzarri che ha avallato con convinzione il suo acquisto: “Individualmente voglio trovare la forma migliore e conquistare la fiducia dell’allenatore. L’obiettivo di squadra è quello di arrivare tra le prime tre. In quale ruolo mi esprimo meglio? Preferisco giocare davanti alla difesa, non sono solo e quindi mi dovrò anche adattare. Progetti non ne ho, non ho ancora parlato con Mazzarri. Voglio giocare il maggior numero di partite e dare il massimo“.

Ho scoperto la preparazione italiana e sapevo che era dura – commenta M’Vila, a proposito dei primi giorni di ritiro – Mi sto trovando molto bene e posso dire che se tutto questo lavoro porterà a risultati concreti non potrò fare altro che dire di essere contento. Entro quanto tempo sarò in forma? Sto lavorando bene e sto seguendo una dieta. Dopo lo stage negli Stati Uniti sarò pronto e in forma. Kuzmanovic, Mbaye e Donkor mi aiutano con la lingua e mi trovo bene con tutti. Mi hanno accolto tutti alla grande.

Fonte: goal.com