Murillo rivelazione della stagione?

Per il suo arrivo non era prevista una presentazione in grande stile, anche perchè, alla maggior parte dei tifosi, il suo nome non diceva molto. Eppure ora, a poche settimane di distanza dal suo arrivo, le cose sono cambiate completamente. Stiamo parlando di Jeison Murillo, centrale difensivo colombiano che l’Inter ha prelevato dal Granada per la considerevole cifra di 10 milioni di euro. Il giocatore originario di Cali infatti, in queste prime uscite, ha impressionato tutti in maniera molto positiva, con prove di alto livello, condite da pochissime sbavature. E c’è già chi è pronto a scommettere che possa essere lui l’acquisto rivelazione della stagione entrante. Non a caso infatti, è stato nominato miglior giovane della Copa America 2015.

E la speranza che Murillo possa diventare un giocatore importantissimo per il presente e il futuro dell’Inter, viene alimentata anche da ‘Marca’. L’autorevole quotidiano sportivo madrileno, pochi giorni fa, ha redatto una lista in cui venivano nominati dieci calciatori che avrebbero rappresentato il futuro dello sport più amato del pianeta. E tra questi dieci era presente anche Murillo, per cui il quotidiano ha speso parole di elogio, definendolo uno dei migliori centrali del mondo, anche in relazione alla giovanissima età. Probabilmente nemmeno lui, anni addietro, quando faceva parte del progetto “Inter Campus” in Colombia, si sarebbe immaginato di scrivere una storia del genere, che in effetti è raro sentire. La Copa America disputata dalla sua nazionale si è interrotta ai quarti, contro l’Argentina finalista. Uno degli errori dal dischetto è stato proprio suo, ma non essendo di mestiere un rigorista ci può stare, anche perchè se si è arrivati a quel punto, è soprattutto merito suo, autore di una prova maiuscola, che ha consentito alla Colombia di arrivare ai rigori.

Anche in queste prime amichevoli con l’inter ha già dimostrato di poter portare personalità in un reparto che ne ha un grande bisogno. Andrea Ranocchia, che in passato ha confezionato grossolani errori, potrebbe giovare enormemente con la presenza di un giocatore del genere, in grado di fare reparto da solo, nonostante i suoi 23 anni.

Sarà poi la stagione a dire se tutto ciò è vero, naturalmente. Ma è giusto anche aiutare un ragazzo in crescita esponenziale, pronto per la nostra Beneamata Inter.