Murillo: “Inter squadra forte. Suderò la maglia sempre, si può far bene”

Direttamente dal ritiro di Brunico si è presentato a stampa e tifosi il nuovo acquisto dell’Inter Jeison Murillo, che già da qualche giorno si allena con i suoi nuovi compagni.

Apre la conferenza come sempre Marco Fassone che presenta il giocatore: “Diamo il benvenuto a Jeison, l’ultimo che presentiamo in ordine cronologico ma il primo con il quale abbiamo raggiunto un’intesa. Ausilio e gli scout lo hanno seguito tantissimo, già a gennaio ha sposato il nostro progetto pur in un momento non facilissimo. In Coppa America abbiamo visto cosa sa fare e ha voluto raggiungere il ritiro senza fare vacanze. Gli auguriamo stagioni fortunate e belle”.

L’Inter era nel tuo destino?
“Buongiorno a tutti, una grande cosa far parte di questa squadra. C’è tanto interesse, da piccolo giocavo in una piccola squadra parte di questa società e ora ho una grande opportunità”.

Ti definisci un “guerriero” come hai twittato?
“Sì mi sento così, voglio dare tutto per questa maglia che mi ha dato una grande opportunità. Darò tutto fino all’ultimo per dare il mio contributo”.

Hai rinunciato alle vacanze per essere subito qui.
“Quando ti si aprono le porte di una squadra così importante vuoi solo partecipare subito, ho fatto le visite mediche e ora sono felicissimo di essere qui”.

Per caratteristiche tu e Miranda vi integrate bene?
“Abbiamo giocato nella stessa posizione ma in due squadre diverse. Ora vediamo nello stesso club, deciderà il mister”.

In Coppa America hai incontrato Messi: come ti è sembrato e cosa pensi del campionato italiano?
“E’ un privilegio giocare contro Messi perché lo considero uno dei migliori al mondo. Sono contento per questa esperienza, si lavora tutti i giorni per incontrare questi giocatori e dare il massimo con la propria squadra di club. Dal punto di vista tattico l’Inter è molto preparata con una spiccata vocazione offensiva”.

Come ti descrivi? Sono veri alcuni paragoni fatti come quelli con Cordoba o Cannavaro?
“Quando giochi a calcio hai sempre questi modelli ma l’obiettivo è crearti il tuo percorso e diventare Jeison Murillo. Le mie caratteristiche sono quelle di gestione dei tempi, la rapidità e tatticamente so coprire bene le zone”.

Cosa puoi portare all’Inter quest’anno?
“So benissimo che l’Inter ha una grande tradizione e che adesso ci sono le condizioni di far bene. Voglio spendere ogni goccia di sudore per dare una mano alla squadra a posizionarti nella parte alta della classifica”.

Che maglia hai scelto e perché?
“La 24 perché ho sempre tenuto quella e in Colombia è un numero che porta fortuna”.

Quando eri lontano seguivi l’Inter e che idea ti sei fatto per migliorarla ancora?
“Quando sigli un accordo così presto si aspetta il momento con entusiasmo. Sono cresciuto in professionalità, mi sono sempre tenuto informato sul rendimento dell’Inter e voglio affrontare nuove squadre con questa società”.

L’Inter crede in te: ti senti pronto per una maglia da titolare?
“Bisogna sempre essere pronti nella vita. Lotterò per un posto, la decisione spetta al mister ma sarebbe bellissimo partire titolare, ma bisogna lavorare per raggiungere questo obiettivo”.