Murillo ha tanta voglia di Inter: “L’ho scelta per il suo blasone”

L’Inter lo ha preso a gennaio, ma per il suo arrivo a Milano si dovrà attendere la fine del campionato. Jeison Murillo, 23 anni a fine maggio, centrale colombiano del Granada, è una delle speranze a cui si affida il mondo nerazzurro per trasformare l’impasse in un vero progetto fondato sui giovani.

Se fosse dipeso dal giocatore, intanto, il matrimonio si sarebbe già celebrato un paio di mesi fa, alla chiusura della sessione invernale di mercato. Ma Murillo dovrà attendere ancora qualche mese, anche se in un’intervista a ‘Mediaset Premium’ la sua voglia di indossare la maglia dell’Inter è evidente.

“Perché ho scelto questo club? Per il suo nome, per la sua grande storia – racconta – Da piccolo la mia famiglia mi parlava sempre dell’Inter. Dove giocava peraltro Ivan Ramiro Cordoba, un mito per il calcio colombiano”.

Una volta c’era Cordoba, oggi Guarin. Sarà lui il primo referente di Murillo appena questi metterà piede a Milano. “Fredy mi ha già parlato dell’Inter. A lui ho chiesto informazioni sulla mia nuova avventura, e lui mi ha risposto che l’anno prossimo la squadra punterà in alto” svela il difensore nel giro della nazionale di Pekerman.

L’entusiasmo c’è, insomma. Rimane da capire come Murillo si inserirà in una squadra ancora incapace di digerire il passaggio al nuovo corso. “Ma i giocatori di livello internazionale non sono pochi. Penso a Palacio, Icardi, Shaqiri e Podolski. Tutti grandi giocatori”.

FONTEgoal.com