Mourinho stoppa le voci su Torres: “Resterà al Chelsea!”

MourinhoDopo la sconfitta di Champions League contro il Psg il Chelsea di Josè Mourinho deve tuffarsi sul campionato, dove affronterà sabato pomeriggio in casa lo Stoke City per cercare di non perdere terreno dal Liverpool e dal Manchester City. In primis il tecnico lusitano, intervenuto in conferenza stampa, si è soffermato sulla partita ‘europea’ di Parigi e sull’impegno di domani contro Crouch e compagni.

Non posso rimproverare tante cose ai miei giocatori per come hanno giocato contro il Psg, ma di sicuro il secondo ed il terzo goal sono segnature che una squadra come la nostra non può prendere. All’andata contro lo Stoke abbiamo perso una di quelle poche partite nelle quali abbiamo commesso un errore difensivo. E’ una squadra che non ha pressioni di classifica e che gioca sempre allo stesso modo, sarà un avversario difficile. Cole è recuperato, non ci saranno invece Eto’o e Mikel“.

Mourinho ha inoltre dichiarato di aver perso con la partita contro il Psg a causa del fatto di non avere top player in avanti, ma a chi gli chiede di Torres (nel mirino dell’Inter per bocca del presidente Thohir) risponde in questo modo: “Il futuro di Torres è al Chelsea, ha un contratto, è un professionista serio che lavora bene. Noi e lui speriamo che in futuro possa fare ancora più goal. Merita rispetto come giocatore e come uomo. Ripeto, noi vogliamo di più da lui e lui è voglioso di farlo. Da quando è qui ha già vissuto momenti importanti della storia del club“.

Al ritorno ci sarà l’assenza di Ibrahimovic tra i francesi, ma al Chelsea non credono affatto che solo questo possa bastare per considerare più facile la rimonta Blues: “Non credo che saranno poi così penalizzati principalmente per il fatto che hanno una rosa piena di ottimi giocatori“.

Lo Special One sottolinea poi l’importanza della difesa, errori sporadici a parte: “Non dimentichiamo inoltre che nonostante i goal fatti in meno rispetto al City ed al Liverpool non abbiamo poi così tanti punti di differenza rispetto a loro in classifica, questa è una cosa positiva“.

Fonte: goal.com