Mourinho: «Nuovo club? Deve essere chiaro con me». Poi la bordata a Conte!

Torna a parlare Josè Mourinho. Il tecnico portoghese ha parlato della sua filosofia di gioco e del futuro a BeIn Sports: «Se bisogna calarsi nella storia di un club per allenarlo oppure imporre le proprie idee ignorando il contesto? Allo United non conoscevano la mia filosofia. Futuro? Il mio nuovo club dovrà parlare in maniera chiara con me, dovrà essere chiaro sugli obiettivi. Voglio conoscere esattamente cosa il club vuole e cosa può mettere a disposizione per raggiungere tali obiettivi».

Mou ha parlato dell’avventura al Chelsea e dell’esperienza all’Inter: «Per me non conta solo la vittoria. Quando si parla di Barcellona-Inter 1-0, si parla solo del lavoro difensivo della squadra. Nessuno dice che affrontare quella partita, in 10 uomini e contro un avversario enorme, pensando di poter difendere il risultato fu possibile perché nel match d’andata abbiamo vinto per 3-1 e potevamo farne anche 4-5. Quando sono tornato al Chelsea abbiamo vinto il campionato anche se non avevamo la squadra più forte. Ha prevalso la strategia sulla filosofia. Conte ha vinto con il contropiede e la difesa ma nessuno lo sottolinea trattandosi di Conte e non di me».