Mourinho: “La Champions con l’Inter il mio trofeo più bello”.

LONDRA – Sarà vero che ora è l’Happy One, che è tornato in uno dei club che più ama, che è tornato nel campionato e nella città che più lo affascinano, ma José Mourinho, anche all’inizio della sua seconda avventura sulla panchina dei Blues, non smette di pensare all’Inter.

In un’intervista esclusiva rilasciata nei giorni scorsi ai colleghi delSun Mourinho conferma quello che aveva già detto altre volte, ovvero che il suo più grande successo e quello a cui rimane più legato è la Champions League vinta con l’Inter. Ecco di seguito le sue parole: “Sicuramente vincere la Champions League con l’Inter è stato il mio più grande successo, perché c’era un gruppo di persone molto speciali che avevano un sogno e non riuscivano a realizzarlo. Questo nonostante gli investimenti incredibili che aveva fatto Moratti per diverse stagioni. C’erano giocatori che avevano dato tutto per l’Inter e alcuni di loro avevano 38, 37 o 36 anni, quindi per loro era come dire ” Ora o mai più”. E quando ho visto quello che significava per loro e per gli interisti mi sono sentito completamente realizzato, perché avevo dato loro una spinta per arrivare a quel momento, quindi il piacere è stato immenso”.

Lo Special one racconta poi anche un aneddoto legato a Fiorentina-Inter proprio dell’anno del Triplete. Gli viene chiesto quale sia la cosa più pazza che abbia fatto e lui risponde così: “Eravamo in lotta con la Roma per lo scudetto e a Firenze perdevamo. Riusciamo a segnare due gol e rimettiamo in piedi la partita. Pareggiamo ed eravamo felici perché eravamo rimasti davanti, i miei giocatori stavano festeggiando quando la Roma segna al 93esimo e ci sorpassa di due punti. Dovevo prendere a calci qualcosa, allora ho visto una borsa, ma il pavimento era bagnato. Quindi quando sono andato a scalciarla sono caduto e mi sono quasi ammazzato. Nessuno però si è messo a ridere o ha proferito parola, rimasero tutti in silenzio, perché eravamo tutti inerti. Quando poi abbiamo battuto la Roma nella finale di Coppa Italia i giocatori nello spogliatoio imitavano tutti quello che avevo fatto: “Oooops!!”. Lo facevano tutti, proprio tutti! Un momento fantastico”.

Fonte: Fcinternews.it