Moratti: “Rigore? In 3 nessuno ha visto”

Consueto “briefing” post giornata di campionato per Massimo Moratti sotto gli uffici della Saras a Milano. Davanti ai cronisti il presidente dell’Inter parla del pesante ko contro la Roma: “La partita poteva prendere una piega totalmente diversa e ora saremmo qui a parlare diversamente. In fondo, ci serve come lezione per metterci a lavorare di più, forse, o per capire che certe partite, quando sono un po’ storte, bisogna affrontarle in campo diversamente. Anche se non ho nulla da dire, perché i ragazzi hanno provato a far gol fino alla fine”.

Il rigore per i giallorossi non c’era, il fallo era fuori area: “Si è capito che era fuori, ma non ti arrabbi subito all’inizio del campionato. Continuo a pensare che siano errori possibili. Spiace, perché son tre persone lì a guardare e manco uno che veda giusto: è andata così, speri sempre che poi ti rifarai”.

Su Erick Thohir, il patron ha preferito non sbilanciarsi. “Non lo so, vediamo. Intanto andiamo avanti. Da quante settimane si dice che siamo vicini?”, il laconico commento del patron sulla vicenda relativa all’ingresso del magnate indonesiano nella società nerazzurra.

Fonte: virgilio.it