Moratti lamenta: “I troppi pareggi sono colpa nostra”

Ancora un passo falso per l’Inter, che nell’ultima giornata, al Meazza, non è andato oltre il 3-3 contro il Parma. L’ennesimo pareggio per la squadra di Mazzarri che non è affatto contento di come stanno andando le cose. La vittoria manca ormai dal 9 ottobre, quando i nerazzurri sconfissero il Livorno. Poi sono arrivato tre pareggi consecutivi e il terzo posto si è fatto via via più distante.

Nonostante ciò, comunque, l’Inter è, dopo la Roma, la squadra con la striscia positiva più lunga. Da otto giornate non perdono i nerazzurri e questa è comunque una nota positiva. Ciò che preme a Mazzarri, però, è mettere un freno alle tante distrazioni difensive che sono costate finora troppi punti. Oggi il mister ne parlerà con la squadra, sicuramente anche a muso duro. Intanto il presidente Erick Thohir promette di impegnarsi sul calciomercato di gennaio per rinforzare la rosa… “E’ molto probabile – ha detto – che a gennaio faremo acquisti e che qualche giocatore dell’attuale rosa andrà via in prestito“.

Anche il presidente onorario Massimo Moratti ha parlato della ‘pareggite’ che ha colpito la squadra nerazzurra… “Nonostante tutti questi pareggi ho abbastanza fiducia nella squadra – ha detto l’ex presidente a margine del convegno “Contro la violenza. Riportare il calcio a misura d’uomo’ tenutosi ieri a Montecitorio – Anche perché vedo la squadra equilibrata. E poi l’allenatore è forte anche da un punto di vista umano. Parte di questi risultati, comunque, credo siano da addebitare anche ai cambiamenti societari in atto“. Moratti, assieme al fratello Gian Marco, poi, è stato protagonista di un bel gesto di solidarietà, devolvendo un milione di euro in favore delle popolazioni colpite in Sardegna dall’alluvione.

Della squadra si è poi detto molto fiducioso anche il capitano dell’Inter Javier Zanetti, anch’egli intervenuto al convegno, durante il quale ha presentato il libro ‘Giocare da uomo. La mia vita raccontata a Gianni Riotta’. “Sono molto fiducioso per questa Inter, come sempre – ha detto il calciatore argentino, come riferisce TuttoSport – Stiamo attraversando un percorso nuovo di crescita, un cammino ancora molto lungo. Dobbiamo migliorare ma sono molto fiducioso ed ho tantissima stima nel nostro allenatore e nel gruppo che si sta formando. Credo si stia creando qualcosa di importante per il futuro“.

Fonte: goal.com