Moratti, l’addio entro un anno. Ma Thohir…

La partnership tra Thohir e Moratti è ai titoli di coda. Almeno secondo l’ex patron, mentre l’indonesiano è convinto che la collaborazione andrà avanti. Insomma, visioni ancora una volta differenti tra i soci. Il matrimonio potrebbe interrompersi dal 15 novembre 2016 in poi (fino a quella data Thohir deve sostenere il club e Moratti non parteciperà a ricapitalizzazioni) quando il petroliere ha un’opzione per obbligare l’attuale presidente ad acquistare le sue quote.

Moratti attraverso Four Partners (Advisor al momento della cessione della società nel 2013) si sta guardando intorno (gli avvistamenti negli scorsi giorni di intermediari di un emiro a Milano c’entrano qualcosa?), ma sarà soprattutto Thohir a scandagliare il mercato se, come probabile, dovrà individuare un altro socio. Potrebbe tornare d’attualità la soluzione Pellegrini. Di certo l’idea di sbarcare in Borsa, a Hong Kong o a Giacarta, è sempre sul tavolo.