Moratti: fiducia a Stramaccioni ma arriva la stoccata

Massimo Moratti, come sempre è stato abituato a fare, si espone in prima persona, parlando dei temi caldi degli ultimi giorni, ovvero la partita di Siena e la panchina di Stramaccioni:” Mi sono arrabbiato ma di certo non ho fatto alcuna sfuriata ne mandato sms, ho solo parlato con stramaccioni.

Chiaro il punto di vista del presidente sullo svolgimento della partita contro il Siena:” diciamo che chi ha visto la partita, ha notato che ci siamo fatti cogliere di sorpresa dalla velocità degli avversari” e su Schelotto:” Non ha giocato bene ma la colpa non è sua, è stato fermo tanto tempo e non è nella condizione migliore, invece mi sono piaciuto i due dell’est” riferendosi a Kuzmanovic e Kovacic.
Non manca anche qualche frecciatina a Balotelli, il numero uno nerazzurro definisce la doppietta dell’attaccante, un po aiutata, facendo chiaro riferimento al rigore regalato ai rossoneri.

Un Moratti a tutto tondo che dunque conferma la fiducia a Stramaccioni non facendogli però mancare qualche stoccatina, quella frase su Schelotto lascia più di qualche dubbio, in quanto, se di fatto il presidente assolve l’ italo argentino per la scarsa condizione atletica, incolpa indirettamente il tecnico per averlo schierato senza tener conto del rischio.