Moratti: “Gli arbitri? Vedo la solita arroganza”

Massimo Moratti a tutto campo. L’intervista poco fa, all’uscita della sua azienda. Come ai bei tempi quando era presidente. Ne ha per tutti: soprattutto per gli arbitri e per il loro capo (o capi) che definisce “arroganti”. Nei confronti dell’Inter. E a Thohir dice: “Deve stare più vicino alla squadra. La squadra ne ha bisogno”.

Ecco l’intervista.
Su Genoa-Inter. “E’ stata una partita giocata abbastanza bene e anche sfortunata. Il risultato poteva essere diverso. Le occasioni per fare gol le abbiamo avute, poi è stato commesso un errore e abbiamo pagato. Ho sentito Thohir, era molto dispiaciuto. Verrà a Milano nel fine settimana. C’è bisogno di lui”.

L’invito a Thohir. “E’ necessario che lui stia più vicino alla squadra. Come è accaduto nel derby che abbiamo vinto. La sua presenza è importante, per tutti. Il fatto che sia così lontano, lo sappiamo, è un problema. Il presidente dà forza, convinzione, carica. Sta lavorando per il bene dell’Inter, e sta facendo molto”.

Gli arbitri. “A Genova non è stato concesso un altro rigore? E’ stata una svista, Rizzoli ha arbitrato bene. Ma l’atteggiamento degli arbitri nei confronti dell’Inter non è migliorato, vedo la solita arroganza da parte dei capi, di chi comanda”.

La squadra. “Dico ai tifosi di sostenere la squadra, di sostenere la nuova dirigenza, di avere fiducia in Thohir. Si può migliorare, Thohir vuole fare bene e fare le cose giuste. Proprio in un momento così serve l’appoggio totale”.

Fonte: Sport Mediaset