Moratti: “Miglioriamo partita dopo partita”

Con quella contro il Catania, le vittorie diventano quattro consecutive, supportate da una differenza reti finalmente degna di una squadra che punta a restare in alta classifica: sette gol realizzati, uno solo subito, come il punto che è rimasto a dividere l’Inter dalla seconda piazza in classifica. L’Inter non ha brillato di luce splendente contro i rossazzurri, certo, in una partita complessivamente da 6.5 in cui ha trovato più certezze difensive che offensive (male Alvarez e poco da Palacio, quantomeno rivedibile fino al momento del gol che ha chiuso i conti), ma ha saputo essere cinica nei momenti giusti e tenere duro.

“Mi piace la continuità e la capacità della squadra di cambiare durante la gara per adattarsi all’avversario, cercando di capire le sue armi per poi rispondere”,  ha chiosato Angelo Moratti, intercettato all’uscita dagli uffici della Saras. Un Moratti sorridente, che, come sempre, non lesina lodi per Andrea Stramaccioni. “Vedo unità tra allenatore e giocatori e uno spirito molto bello. Stiamo facendo il nostro campionato, se poi riusciamo a puntare allo scudetto sarà ancora meglio. Pensiamo a voler fare bene e mi sembra che stiamo migliorando partita dopo partita”.

Alle parole del patron dell’Inter fanno eco quelle del capitano. “Abbiamo vinto una partita molto importante con un avversario che ci poteva dare fastidio – ha aggiunto Javier Zanetti a SkySport24 – e credo che la gara sia stata interpretata nel migliore dei modi. Dopo la sosta ci voleva una risposta così per dare continuità a tutto quello che avevamo fatto prima. C’è la consapevolezza di essere una squadra con tutti i mezzi per poter fare bene. Noi vogliamo fare il nostro campionato e arrivare il più in alto possibile. Credo che il mister stia facendo molto bene, ha le idee molto chiare e credo che sia la cosa più importante, non si inventa nulla”.

Fonte: Eurosport