Moratti: ”Contento per Milito. Se ho la tentazione di non vendere? No”

Sette gol, vetta momentanea e un Milito che fa doppietta. Massimo Moratti è contento e si concede ai microfoni dei giornalisti dopo il match di Reggio Emilia. “Se mi aspettavo una prestazione così? Mi aspettavo che giocassero bene, poi il risultato è un’altra cosa anche perché a un certo punto il Sassuolo ha mollato. La partita è andata benissimo. Sette gol statisticamente storici? Mi fa piacere che sia capitato a Milito perché per lui è una grande soddisfazione e gioia dal punto di vista umano e sportivo. Come Ronaldo quando rientrò a Brescia? Si, c’è una certa analogia col fatto che Milito è stato fermo 7 mesi. Poteva essere molto più difficile e invece no. Per lui siamo davvero felicissimi. Se la testa della classifica in campionato potrebbe farmi saltare tutto con Thohir? No no, questo non vuol dire nulla perché quello che devo guardare io è il futuro della società legato a un potenziale maggiore rispetto a quello che possa offrire il presente. E questo gruppo si impegnerà sempre, chiunque sia al timone dell’Inter. Compattezza? Si, ho visto attaccamento alla maglia e qualche gol importante. Quando vinci ti senti anche portatore di un ideale. Mi sembrano in forma e bravi. Poi abbiamo speso bene, con tutti questi giovani che erano stati criticati e che invece stanno esprimendo parecchio talento. Mazzarri? Un impatto cosi non me lo aspettavo. È stato molto bravo perché è un lavoratore e ha risvegliato in tutti il senso del piacere e del dovere che lui ha e spero che continui così”.

Intervistato poi anche da Radio Rai, il presidente Moratti resta con i piedi per terra nonostate l’ottimo inizio di stagione: “E’ stata una vittoria importante, forse esagerata – ha detto – Il ritorno di Milito al gol? E’ stato importante per lui e sono contento. Ora non dobbiamo fermarci perché siamo all’inizio del campionato ma comunque abbiamo già tratto indicazioni positive. Ci saranno altre due partite questa settimana, speriamo di poter trarre altre indicazione positive perché già a partire da giovedì sarà dura”.

Fonte: fcinternwes.it