Moratti ci crede: “L’Inter deve puntare a vincere, Ljajic divertente”

Scudetto all’Inter, si può. Dopo l’apertura di qualche settimana fa del presidente Thohir (“Siamo l’Inter, perchè no?”) ecco la vera e propria candidatura lanciata dall’ex patron Massimo Moratti che, nella settimana del Derby, carica l’ambiente nerazzurro.

“Mancini quest’anno può esprimere tutta la sua professionalità e capacità. Questa stagione potremmo divertirci, poi dobbiamo puntare a vincere, non dico il campionato, ma più partite possibili”, dichiara infatti sicuro Moratti a ‘Inter Channel’.

Quindi l’ex numero uno si sofferma proprio sul Derby in programma domenica sera: “Il derby è una partita diversa. Ci pensi tutta la settimana, a quale sarà la formazione, pensi a tutto quello che può succedere. Lo soffri particolarmente, è troppo sentita per prenderla in modo normale. Tanti giocatori nuovi, tante cose nuove, può essere la conferma di una partenza molto buona.

Lo stadio sarà pieno, ma credo che sarà pieno di interisti essendo Inter-Milan. Mihajlovic ha la capacità di imparare, è intelligente, avrà carpito qualcosa da Mancini, gli è capitata questa disavventura… Scherzo, sono felice, merita questa occasione per la sua bravura. Mi auguro faccia abbastanza bene, non come l’Inter”.

Massimo Moratti

Infine Moratti dice la sua anche sulla campagna acquisti estiva, e sottolinea: “Credo saranno fondamentali due centrali di difesa, era necessario. Per il gioco di Mancini rispondono all’impostazione che gli è stata data. Poi abbiamo sorprese speriamo molto positive, come Kondogbia, Jovetic. Ljajic può essere divertente. Vorrei vedere giocare Perisic, è molto intelligente e credo possa essere molto utile”.