Montoya-Inter, è fatta: manca solo un fax

L’Inter non si ferma i più: i nerazzurri hanno in pugno anche Montoya, terzino destro di proprietà del Barcellona. Arriva in prestito biennale con diritto di riscatto.

Ne aveva chiesti nove, probabilmente… li avrà. Roberto Mancini vuole ricostruire l‘Inter, tanti volti nuovi già arrivati e tanti in dirittura. Non solo Murillo, Miranda, Kondogbia e anche Imbula ormai dietro l’angolo. In queste ore, il ds Piero Ausilio sta concludendo l’accordo totale per Martin Montoya, laterale destro approvato da Mancini e pronto per diventare un nuovo arrivo di casa Inter.

Con il giocatore, c’è intesa per raccogliere l’ingaggio da 1,5 milioni che già percepiva al Barcellona: l’agente di Montoya è in Italia, ha incontrato Ausilio e sta definendo i dettagli dell’accordo totale.

Per il via libera definitivo manca solo un fax del Barcellona che confermi un accordo di massima vicino con l’Inter per quello che sarà un prestito oneroso da 1,5 milioni di durata biennale, senza obbligo di riscatto ma con diritto attorno ai 6 milioni di euro.  L’unico piccolo nodo rimasto è proprio questo: il diritto potrebbe infatti diventare obbligo al raggiungimento di un ‘tot’ di presenze.

Questa la base dell’operazione, il Barça sembra convinto, l‘Inter è fiduciosa di chiudere ad ore. E intanto ha già l’accordo con Montoya che a gennaio è stato vicino alla Juventus, adesso avrà un’occasione in Serie A nonostante il corteggiamento di diversi club inglesi che hanno contattato il suo procuratore.

E le uscite? Non solo Kuzmanovic che deve dare una risposta al Watford, sperando sia diversa dal no diMarco Andreolli alla Sampdoria. L’Inter ha voluto fare chiarezza anche con il Liverpool per quanto riguarda la vicenda Kovacic: per settimana prossima, è previsto un nuovo contatto tra gli intermediari e i Reds. La linea nerazzurra è chiara, non si scende da una richiesta che tocchi i 30 milioni di euro.

Il Liverpool, da parte sua, è arrivato finora attorno ai 25 milioni, cifra che l’Inter non vuole accettare. Si studia quindi una soluzione tra rilancio economico e nuovi bonus, mentre Rodgers ha fatto sapere all’agente di Kovacic che l’ingaggio sarebbe lo stesso che percepisce all’Inter dopo il ricco rinnovo invernale. Insomma, il Liverpool ci lavora sotto traccia ma Ausilio fa muro: servono 30 milioni per portare Mateo via da Milano. Dove presto è atteso Montoya. Avanti un altro…

FONTEgoal.com